Il riscaldamento prima di partire

La sezione principale

Moderatore: F.Calabrese

Rispondi
Nino50
Messaggi: 127
Iscritto il: venerdì 31 marzo 2017, 12:09

Il riscaldamento prima di partire

Messaggio da Nino50 » domenica 11 febbraio 2018, 19:26

Sappiamo tutti che per un motore di autoveicolo si consiglia un po di riscaldamento prima di utilizzarlo a pieno regime.
Anche il corpo umano ha bisogno di riscaldare i muscoli prima di intense attività fisiche.
Mi chiedevo se anche i nostri impianti necessitano di un periodo di riscaldamento prima di dar fiato alle trombe.
Io ho l'impressione che quando accendo l'impianto (ogni giorno) nei primi minuti il suono e lievemente impastato specialmente i bassi che mi sembrano un po meno definiti, dura solo poco tempo poi tutto rientra nel solito.
Potrebbe essere per le elettroniche una stabilizzazione termica? mi piacerebbe ascoltare i vostri pareri e/o impressioni.
Saluti
Antonino

F.Calabrese
Messaggi: 32030
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Il riscaldamento prima di partire

Messaggio da F.Calabrese » domenica 11 febbraio 2018, 19:42

Nino50 ha scritto:
domenica 11 febbraio 2018, 19:26
Sappiamo tutti che per un motore di autoveicolo si consiglia un po di riscaldamento prima di utilizzarlo a pieno regime.
Anche il corpo umano ha bisogno di riscaldare i muscoli prima di intense attività fisiche.
Mi chiedevo se anche i nostri impianti necessitano di un periodo di riscaldamento prima di dar fiato alle trombe.
Io ho l'impressione che quando accendo l'impianto (ogni giorno) nei primi minuti il suono e lievemente impastato specialmente i bassi che mi sembrano un po meno definiti, dura solo poco tempo poi tutto rientra nel solito.
Potrebbe essere per le elettroniche una stabilizzazione termica? mi piacerebbe ascoltare i vostri pareri e/o impressioni.
Bellissimo spunto...!

Gli amplificatori dotati di dissipatori hanno i effetti una certa inerzia termica, che consiglia un minimo di attesa prima di iniziare ascolti critici.

Per le valvole -al contrario- la massa da riscaldare è assai più ridotta, per cui in linea teorica dovrebbe bastare un minuto o due. Ma sappiamo tutti che non è così.

Sono curiosissimo di sapere quali esperienze abbiate fatto in proposito.

Poi vi riferirò le mie.

Saluti
F.C.

Telstar
Messaggi: 329
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 0:15
Località: Milano

Re: Il riscaldamento prima di partire

Messaggio da Telstar » domenica 11 febbraio 2018, 20:28

DAC sempre acceso o quasi. Ampli in classe A 1h di riscaldamento. Ampli in classe AB - a seconda del modello, da pochi minuti a 2-3 ore.
Diffusori - non pervenuto :)
The response of the inner ear extends to at least 200khz - Dr W. Tempest

PrandiniFabio
Messaggi: 320
Iscritto il: lunedì 4 luglio 2016, 8:43
Località: Mantova

Re: Il riscaldamento prima di partire

Messaggio da PrandiniFabio » domenica 11 febbraio 2018, 21:15

Ascolto ogni tanto, anche dopo un mese con il giradischi e devo aspettare almeno un quarto d'ora di lettura della testina per sentire bene, credo sia una questione di irrigidimento della sospensione del cantiliver che si irrigidisce se lasciato a riposo per troppo tempo, stesso discorso per gli altoparlanti dove si devono riscaldare le sospensioni.
Credo sia una questione meccanica, più viene sollecitata la sospensione e più si ammorbidisce.
Saluti
Fabio

doc elektro
Messaggi: 924
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 9:33
Località: vicino alla to-sv
Contatta:

Re: Il riscaldamento prima di partire

Messaggio da doc elektro » domenica 11 febbraio 2018, 21:27

Di per se non ho mai tenuto in grande considerazione il pre riscaldo salvo due casi rari ma che possono capitare.

Se si va sotto zero di parecchio allora ampli acceso col volume a zero tutta la notte per non giocarsi gli elettrolitici. specialmente su elettroniche datate.

Nessuna "sparata" a freddo ,valido solo con lo stato solido. Perchè è facile giocarsi un finale per picco di corrente. Non sempre le autoregolazioni delle correnti a vuoto fanno il loro lavoro
a casa mia si usa ancora il tubo catodico

geeksAgainstLoudness
Messaggi: 638
Iscritto il: mercoledì 9 novembre 2016, 6:26

Re: Il riscaldamento prima di partire

Messaggio da geeksAgainstLoudness » lunedì 12 febbraio 2018, 18:56

Il Gryphon Diablo 250 (quello vecchio) ci mette una buona oretta a slegarsi. Era valido con le 802D, e’ ancora valido con il Tairana.
L’Audio Research Reference 75 va bene gia’ da subito, ed in 15-20min esprime il massimo potenziale.
Su S150-MKII e E800 non mi pronuncio ancora.

Ho letto piu’ volte di tenere i DAC sempre accesi, ma al momento non ho mai fatto prove avendo gli ampli gia’ caldi e verificando l’evoluzione da freddo del solo DAC (DCX o RME o Opus). Dicono che ci voglia un giorno a portare in temperatura i chip dei DAC, ma visto che i miei DAC sono sopra agli ampli, ci pensano gli ampli a scaldare anche loro :lol: . Io accendo tutto, lascio andare una mezzoretta e poi torno per ascoltare.

Le JBL (LSR305 e 310S) mi sa che van da subito al massimo del loro potenziale o quasi.

Nino50
Messaggi: 127
Iscritto il: venerdì 31 marzo 2017, 12:09

Re: Il riscaldamento prima di partire

Messaggio da Nino50 » lunedì 12 febbraio 2018, 19:41

PrandiniFabio ha scritto:
domenica 11 febbraio 2018, 21:15
stesso discorso per gli altoparlanti dove si devono riscaldare le sospensioni
E quindi un riscaldamento dinamico.
Per gli altoparlanti è ovvio, se non ti muovi non riscaldi, ma vale anche per le elettroniche?
Intendo farle suonare riproducendo musica o semplicemente accese.
geeksAgainstLoudness ha scritto:
lunedì 12 febbraio 2018, 18:56
Io accendo tutto, lascio andare una mezzoretta e poi torno per ascoltare.
pensavo di essere io lo strano ma sono in buona compagnia :lol: faccio più o meno la stessa cosa.
Saluti
Antonino

PrandiniFabio
Messaggi: 320
Iscritto il: lunedì 4 luglio 2016, 8:43
Località: Mantova

Re: Il riscaldamento prima di partire

Messaggio da PrandiniFabio » lunedì 12 febbraio 2018, 20:45

La parte elettronica si scalda prima della parte meccanica, quindi io non la considero minimamente, men che meno i DAC DSP e pre.
Poi scaldiamo un po' anche le orecchie😉
Saluti
Fabio

PrandiniFabio
Messaggi: 320
Iscritto il: lunedì 4 luglio 2016, 8:43
Località: Mantova

Re: Il riscaldamento prima di partire

Messaggio da PrandiniFabio » lunedì 12 febbraio 2018, 21:01

Quando si misurano i parametri degli altoparlanti bisogna sempre scaldarli un po' facendoli muovere, anche se si ripete la misura il giorno dopo bisogna rifare il riscaldamento, quindi i diffusori vanno usati un po' prima di apprezzarli appieno.
Saluti
Fabio

GIAN3000
Messaggi: 12
Iscritto il: venerdì 18 luglio 2014, 14:02

Re: Il riscaldamento prima di partire

Messaggio da GIAN3000 » martedì 13 febbraio 2018, 14:50

Racconto la mia esprerienza riguardo il riscaldamento delle apparecchiature: L'accoppiata Pre Spectral DMC12 e DMA80 , quello che veramente ha bisogno di un lungo periodo riscaldamento è il pre , questo quanto lo accendi da freddo sembra suonare meno dinamico e leggermente più scuro , dopo circa 4 ore di riscaldamento il suono si illumina, in effetti andrebbe tenuto sempre acceso; mentre il finale dopo 10 minuti secondo me è già pronto. L'Aacoustic Masterpiece am-201 che è un integrato push pull di el84 circa 20 minuti è pronto ; Bowei 300B Integrato single ended anche questo dopo circa 20 minuti è pronto; Convertitore Soekris dam 1021 R-2R DAC circa 10 minuti di riscaldamento è più che sufficiente; Il t.amp E-800 che pilota due sub , per cui difficile da valutare , mi da l'impressione che già dopo qualche minuto sia pronto .
Saluti.

Rispondi