I soliti poveri di spirito...

La sezione principale

Moderatore: F.Calabrese

F.Calabrese
Messaggi: 33022
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: I soliti poveri di spirito...

Messaggio da F.Calabrese » domenica 11 marzo 2018, 15:24

mariobon ha scritto:
domenica 11 marzo 2018, 11:16
Quindi, ricapitolando, il rendimento di un trasduttore si calcola come segue:
- si prende una sfera pulsante ideale che produce 109 dB/1W/1m;
- la si pone vicino ad una parete così l'SPL prodotto dalla sfera sale a 112 dB;
- si prende il trasduttore che produce, per esempio, 106 dB dB/1W/1m;
- dato che 106-112=-6
- si calcola 10^(-6/10) = 0.25 e si trasforma in percentula ottenendo 25%.
L'indice di direttività del trasduttore non viene preso in considerazione.
Se questo è il metodo basta dargli un nome per non confonderlo con altre procedure.
Eh.. NO...!!!

L'indice di direttività è di fondamentale importanza, ed infatti questa prova va eventualmente eseguita solo e soltanto se le dimensioni fisiche del trasduttore sono inferiori a quelle delle lunghezze d'onda che emette nel corso della misura.

Ci sono modalità assai migliori per rilevare con precisione il vero rendimento di qualsiasi altoparlante: personalmente preferisco l'impiego di una camera riverberante, di cui non a caso ho favorito la costruzione nella sede ISPRA di Castel Romano.

Ma poi... diciamoci la verità... interessa davvero...?

Ragioniamoci insieme: il rendimento tipico dei woofers a radiazione diretta impiegati da costruttori come B&W, Sonus Faber, Opera e tanti altri... è assolutamente miserando, vale a dire tale da superare solo in rari casi la soglia dell'un per cento (92 dB/1W/1m in gamma bassa, in emispazio).

Di converso, anche la tromba peggio progettata raramente scende sotto il 10-12% di rendimento, ma i valori più comuni oscillano tra il 20 ed il 25%. Le trombe ben progettate superano regolarmente il 35-40% di rendimento.

Dunque la differenza è così ampia che nessun errore di misura o volontaria confusione è in grado di minimizzarla...

Spero di essere stato chiaro.

Saluti
F.C.

mariobon
Messaggi: 105
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2013, 12:53
Contatta:

Re: I soliti poveri di spirito...

Messaggio da mariobon » domenica 11 marzo 2018, 16:54

Perchè non illustri come si calcola il rendimento in modo da raggiungere questo 35-40%? Così ogni dubbio sarà chiarito (Keele sbugiardato e l'autorevolezza della AES ridimensionata).
Gli "ingredienti", a quanto leggo in letteratura, sono:
- l'SPL prodotto dalla sfera pulsante ideale (109.2 dB a 1 metro)
- l'SPL prodotto dal trasduttore in prova in dB/1m/1W
- l'indice di direttività (in dB DI=10log(Q)).
A quanto risulta dalla lettura del documento che ho linkato (pag.7)
posto A=SPL-DI
rendimento = 100. x 10^(0.1(A-109.2))
dove SPL è misurato in asse al trasduttore in campo libero e lontano e riferito a un metro (un Watt elettrico in ingresso). DI è l'indice di direttività.

C7P8
Messaggi: 694
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2017, 19:39

Re: I soliti poveri di spirito...

Messaggio da C7P8 » domenica 11 marzo 2018, 17:12

F.Calabrese ha scritto:
sabato 10 marzo 2018, 17:12

Smettiamola di girarci intorno: le trombe aumentano l'efficienza adattando al meglio l'impedenza acustica vista dal cono o dalla membrana del driver con l'impedenza di radiazione in aria, alla frequenza di volta in volta considerata.

Chi fa confusione, lo fa solo per salvare la faccia... ma è vana impresa, qui.

Saluti
F.C.
Complimenti Fabrizio, qui sta il succo della questione, c'è chi pontifica citando i sacri testi (di mezzo secolo fa, sia chiaro) senza nulla arricchire al confronto scientifico sulla materia, e chi ha sperimentato, confrontato, ascoltato e innovato e sopratutto compreso la materia di cui parliamo... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

C7P8
Messaggi: 694
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2017, 19:39

Re: I soliti poveri di spirito...

Messaggio da C7P8 » domenica 11 marzo 2018, 17:13

le trombe aumentano l'efficienza adattando al meglio l'impedenza acustica vista dal cono o dalla membrana del driver con l'impedenza di radiazione in aria

mariobon
Messaggi: 105
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2013, 12:53
Contatta:

Re: I soliti poveri di spirito...

Messaggio da mariobon » lunedì 12 marzo 2018, 16:17

C7P8 ha scritto:
domenica 11 marzo 2018, 17:13
le trombe aumentano l'efficienza adattando al meglio l'impedenza acustica vista dal cono o dalla membrana del driver con l'impedenza di radiazione in aria
Quindi questa maggior rendimento risulterà anche dal calcolo. Nel documento della Altec che ho linkato è illustrato un modo per calcolare il rendimento di un generico trasduttore (e anche come misurare il fattore di direttività Q). Domando se è giusto o sbagliato. Basta un sì o un no. Se è un sì non c'è altro da discutere, se è un no sarebbe bello sapere quale è la procedura di calcolo corretta.

F.Calabrese
Messaggi: 33022
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: I soliti poveri di spirito...

Messaggio da F.Calabrese » lunedì 12 marzo 2018, 17:00

mariobon ha scritto:
lunedì 12 marzo 2018, 16:17
Quindi questa maggior rendimento risulterà anche dal calcolo. Nel documento della Altec che ho linkato è illustrato un modo per calcolare il rendimento di un generico trasduttore (e anche come misurare il fattore di direttività Q). Domando se è giusto o sbagliato. Basta un sì o un no. Se è un sì non c'è altro da discutere, se è un no sarebbe bello sapere quale è la procedura di calcolo corretta.
A me queste sembrano le domandine che fa un autocostruttore inesperto...

Un VERO progettista dovrebbe conoscere a menadito la risposta, che include gli effetti delle componenti reattive sia del trasduttore che del carico acustico.

Vado a preparare i grafici con la spiegazione, caro autocostruttore... ;) ------- ;) ------- ;) ------- ;) ------- ;) ------- ;) ------- ;)

A tra poco
Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 33022
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: I soliti poveri di spirito...

Messaggio da F.Calabrese » martedì 13 marzo 2018, 2:14

mariobon ha scritto:
lunedì 12 marzo 2018, 16:17
Quindi questa maggior rendimento risulterà anche dal calcolo. Nel documento della Altec che ho linkato è illustrato un modo per calcolare il rendimento di un generico trasduttore (e anche come misurare il fattore di direttività Q). Domando se è giusto o sbagliato. Basta un sì o un no. Se è un sì non c'è altro da discutere, se è un no sarebbe bello sapere quale è la procedura di calcolo corretta.
Eccola qui... con tanto di risultati...

viewtopic.php?f=5&t=7918

Saluti
F.C.

mariobon
Messaggi: 105
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2013, 12:53
Contatta:

Re: I soliti poveri di spirito...

Messaggio da mariobon » martedì 13 marzo 2018, 8:42

Non servono tante misure, mi basta sapere se facciamo i conti allo stesso modo.
Comunque quando ho un po' di tempo li guardo.

F.Calabrese
Messaggi: 33022
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: I soliti poveri di spirito...

Messaggio da F.Calabrese » martedì 13 marzo 2018, 16:47

mariobon ha scritto:
martedì 13 marzo 2018, 8:42
Non servono tante misure, mi basta sapere se facciamo i conti allo stesso modo.
Comunque quando ho un po' di tempo li guardo.
Grazie...! Sono commosso da tanta sollecitudine...!!! :mrgreen:

Saluti
F.C.

discohouse
Messaggi: 643
Iscritto il: sabato 14 febbraio 2015, 14:59

Re: I soliti poveri di spirito...

Messaggio da discohouse » martedì 13 marzo 2018, 18:44

viewtopic.php?f=5&t=413

Ho trovato questo di Marcello Croce, se può servire
Andrea

Rispondi