Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

La sezione principale

Moderatore: F.Calabrese

lucaesse
Messaggi: 1464
Iscritto il: domenica 10 novembre 2019, 19:03

Re: Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

Messaggio da lucaesse » venerdì 13 maggio 2022, 16:13

Per me l'esempio migliore e contemporaneamente più estremo dell'hifi "condominiale" sono le ls3/5.

Efficienza modestissima, tenuta in potenza idem, ma progettazione accurata. Mettici un 50W buono e puoi essere soddisfattissimo.

Ingombri modesti, cost accettabili (non fosse per il mito che alza le quotazioni)

Ma se passi a cose più realistiche, tutti i limiti sono evidenti e ti stanno stretti.

È quello che è successo a Tola, credo.

Luca

Toscanaccio
Messaggi: 516
Iscritto il: lunedì 22 aprile 2019, 12:21

Re: Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

Messaggio da Toscanaccio » venerdì 13 maggio 2022, 17:13

Francesco devi essere tu a valutare ... Se, come mi sembra di ricordare, ascolti a volumi soft e il diffusore ha più di 90 db te lo dovresti godere abbastanza. Satura se alzi ? Mi sa di sì ... Ma è un limite e se ne sei consapevole sara ok.
Arrivare oltre i 100 db è come avere una Ducati desmosedici e sgassare a 9000 giri al centro del salotto. È molto realistico ma si campa anche con meno. Poi per avere un incremento sostanzioso del volume devi salire di una decina di db (credo) vale a dire moltiplicare x 10 la potenza dell'ampli. Con il piccolo valvolare vuol dire ascoltare con soddisfazione con meno di un watt ... 🤔. Devi provare 😉

Il sarto
Messaggi: 438
Iscritto il: martedì 31 dicembre 2019, 18:19

Re: Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

Messaggio da Il sarto » sabato 14 maggio 2022, 9:38

Ogni volta giungo alla stessa conclusione, in questo hobby è vero tutto e il contrario di tutto.
Con 40w posso pilotare un diffusore da 90 dB ma non penso siano sufficienti per muovere adeguatamente i woofers delle mie Cornwall che hanno una sensibilità (sulla carta) maggiore.
Sono confuso...da quando ho capito cosa significa il termine "confuso"....

F.Calabrese
Messaggi: 39932
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

Messaggio da F.Calabrese » sabato 14 maggio 2022, 15:01

Il sarto ha scritto:
sabato 14 maggio 2022, 9:38
Ogni volta giungo alla stessa conclusione, in questo hobby è vero tutto e il contrario di tutto.
Con 40w posso pilotare un diffusore da 90 dB...
Se ci ascolti solo musica "plin plin" forse si... (e sottolineo il forse...)

Ma con le Cornwall sarebbe un vero peccato ascoltare solo musica "plin plin"...!

Saluti
F.C.

Francesco.L
Messaggi: 102
Iscritto il: venerdì 14 maggio 2021, 11:17
Località: Modena

Re: Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

Messaggio da Francesco.L » sabato 14 maggio 2022, 16:20

F.Calabrese ha scritto:
sabato 14 maggio 2022, 15:01
Il sarto ha scritto:
sabato 14 maggio 2022, 9:38
Ogni volta giungo alla stessa conclusione, in questo hobby è vero tutto e il contrario di tutto.
Con 40w posso pilotare un diffusore da 90 dB...
Se ci ascolti solo musica "plin plin" forse si... (e sottolineo il forse...)

Ma con le Cornwall sarebbe un vero peccato ascoltare solo musica "plin plin"...!

Saluti
F.C.
Questi bei diffusori (ultima serie) dichiarano queste specifiche:

FREQUENCY RESPONSE (+/- 4 dB) 34Hz - 20kHz
SENSITIVITY1 102dB @ 2.83V / 1m
POWER HANDLING (CONT/PEAK) 100W/400W
MAXIMUM SPL 119dB Continuous

Nel mio caso con 94db dichiarati come le Klipsch a 2,83v/1m, hai concluso che 125W rms e 250W di picco sia la potenza necessaria per non castigarsi con la musica "plin plin" o comunque con livelli indecenti...in 12mq. Questo non tenendo conto delle registrazioni commerciali compresse di altri 10db. Ok.

Sono rimasto subito incredulo perchè credevo di utilizzare un amplificatore fin troppo abbondante (ricordo 120W reali) ma poi ragionandoci bene e considerando che le protezioni, come spesso detto in questo spazio, intervengono ben PRIMA del clipping in maniera differente per apparecchio, è meglio avere un BUON MARGINE. Insomma i watt sprecati non esistono :lol:

Detto questo, ho assunto prima che per i piccoli amplificatori a valvole sui 20W servono sistemi con sensibilità 105/110db e aggiungo adesso COMPLETAMENTE A TROMBA.
Le Klipsch citate come le mie Tannoy non adottano la configurazione completamente a tromba e lo smorzamento del sistema è diverso..sperando di non aver detto bestialità :|

Un amplificatore da 40W sulle Cornwall, visto il valore di picco raggiungibile, pare inadeguato. Utile al pelo solo come hai detto per registrazioni limitate in dinamica...in questo caso però con SPL sicuramente abbondante.

Francesco
Ultima modifica di Francesco.L il sabato 14 maggio 2022, 17:12, modificato 1 volta in totale.

Francesco.L
Messaggi: 102
Iscritto il: venerdì 14 maggio 2021, 11:17
Località: Modena

Re: Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

Messaggio da Francesco.L » sabato 14 maggio 2022, 16:20

se ascolti a volumi soft e il diffusore ha più di 90 db te lo dovresti godere abbastanza. Satura se alzi ? Mi sa di sì ... Ma è un limite e se ne sei consapevole sara ok
Satura l'ambiente! :D
Mai ascoltato compressione alzando il volume ma a casa mia non sono nè al cinema, nè al teatro, nè allo stadio e mettici tu altro edificio a tua scelta :D
Cioè ogni ambiente credo voglia un certo livello di sonorizzazione, adeguato per non diventare iperealistico o peggio clownesco.

Francesco

Francesco.L
Messaggi: 102
Iscritto il: venerdì 14 maggio 2021, 11:17
Località: Modena

Re: Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

Messaggio da Francesco.L » sabato 14 maggio 2022, 16:55

Nella mia esperienza se biamplifichi, lo "scollamento" lo puoi rilevare quando sbagli il taglio del tweeter, del woofer oppure di entrambi. Non ricordo di quali diffusori stiamo parlando ma se hai un tweeter, il giochino è sicuramente più semplice e divertente che con una tromba, la quale ha una risposta diciamo "a panettone", da equalizzare in un certo modo (e solo in quello), appunto con un crossover elettronico...
Francesco la cosa migliore è escludere il cross interno ma non sempre è possibile perché oltre a tagliare spesso quel cross "modella" la risposta anche in misura notevole.
Per esempio se c'è di mezzo una tromba non è così scontato che sia lineare di suo
Ciao Francesco, come avrai capito dai post di Bobgraw e Toscanaccio, buttare il x-over originale e sostituirlo con un elettronico vuol dire riprogettare il diffusore. L'unica scorciatoia è misurarne la risposta è replicarla con l'elettronica
Salve a tutti,

per queste vostre asserzioni è meglio che EVITI di impelagarmi in situazioni fuori dal mio controllo visto che pur avendo la forma mentis di un tecnico (installatore elettrotecnico) e dotato di capacità professionali, posso probabilmente comprendere e replicare regolazioni e interventi fisici sugli apparati ma di sicuro non (ri)progettare. Abbiamo oltretutto a che fare con un driver a compressione caricato a tromba, nella classica configurazione concentrica Tannoy.

Se ricordo bene, a proposito di sperimentazione, un certo utente qui sul forum (discohouse?) ne è uscito quasi disperato.

Francesco
Ultima modifica di Francesco.L il sabato 14 maggio 2022, 17:18, modificato 1 volta in totale.

Francesco.L
Messaggi: 102
Iscritto il: venerdì 14 maggio 2021, 11:17
Località: Modena

Re: Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

Messaggio da Francesco.L » sabato 14 maggio 2022, 17:00

Se rinunci a pressioni realistiche e tendenzialmente ascolti a livello di piacevole sottofondo, la necessità di potenza tracolla. Potai pure alzare ogni tanto. Però la senzazione di sforzo ti porterà a farlo di rado.
Non ascolto sempre in sottofondo..anzi pochissimo...ma quando alzo non voglio sentire sforzi, indipendentemente dal livello scelto.
Diversamente non avrei preso dei monitor grandi da studio..,che incidentalmente vanno bene anche a basso volume :D

Francesco

Francesco.L
Messaggi: 102
Iscritto il: venerdì 14 maggio 2021, 11:17
Località: Modena

Re: Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

Messaggio da Francesco.L » sabato 14 maggio 2022, 17:02

Ci sarebbe un'altra semplice soluzione che potresti valutare, per passare all'uso dell'agognato (medio)piccolo valvolare sui tuoi diffusori ma per non creare confusione, la posterei solo dopo che altri utenti ed anche FC, si saranno espressi su questa tua ipotesi
Questo punto mi incuriosisce parecchio!...,mi raccomando non mancare di farcela sapere! ;)

Francesco

lucaesse
Messaggi: 1464
Iscritto il: domenica 10 novembre 2019, 19:03

Re: Efficente ma non troppo: condizioni limite per l'uso di un valvolare

Messaggio da lucaesse » sabato 14 maggio 2022, 20:05

Ciao Sarto

Non è che sia vera una cosa e pure il suo contrario, è solo che anche apparenti banalità nascondono sempre una certa complessità tecnica.

L'affermazione "più efficienza = meno potenza" a parità di pressione ottenuta la possiamo dare per pacifica. A prescindere da come sia fatta la cassa.

Però se hai un wf grosso e magari pesante, puoi aspettarti una curva d'impedenza ostica, attenzione che la misura a bassissimo livello potrebbe non raccontarla tutta.

A questo punto ti serve un po' di corrente. Un ampli più potente di base deve erogare più corrente di uno più piccolo. Quindi l'ampli più potente può essere una soluzione sensata, ma in realtà non ti servono più W, bensì più A.

All'atto pratico potrebbe benissimo capitare che un 40W fatto con i controc*zz{ suoni decisamente più forte di un 80W da supermercato.


Se un ampli che se la cava con casse sorde va in crisi su una cassa sveglia, sicuro che una spiegazione tecnica c'è. O forse hai alzato le tue aspettative!


Luca

Rispondi