Una lezione di Acustica dal IX Secolo d.C.

Una selezione ragionata
Rispondi
Messaggio
Autore
F.Calabrese
Messaggi: 40273
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Una lezione di Acustica dal IX Secolo d.C.

#1 Messaggio da F.Calabrese » domenica 16 gennaio 2022, 16:39

Sono di ritorno da Matera, con una piccola "chicca" da segnalarvi, in materia di Acustica.

Ho avuto occasione di visitare quella che è stata definita come "La Cappella Sistina del IX Secolo" per i suoi affreschi, e che è stata scoperta e salvata da un gruppo di appassionati -oggi anziani- dinanzi a cui mi inchino ed invito tutti a far lo stesso. Hanno infatti genialmente trovato il modo di impedire che il veloce degrado successivo alla scoperta danneggiasse i bellissimi affreschi più di quanto avevano fatto gli undici secoli addietro.

Ma ora passiamo all'Acustica: se visiterete questo spazio è probabile che ascolterete anche voi il commento emesso da due minuscoli diffusori, incassati nella roccia, e che si intravedono alla sinistra nella seconda delle due foto di repertorio che ho trovato sul Web e che trovate qui in basso.


Ebbene... nonostante l'ambiente abbia pareti solo e soltanto di pietra e nonostante in quel momento fossimo solo in due ad ascoltare... beh... il parlato era perfetto, caldo, limpido e privo di riverbero... (!!!)

E' la seconda volta che mi ritrovo ad ascoltare in queste condizioni: la prima fu molti anni fa, quando realizzai un impianto per un amico ristoratore che aveva un locale con molti ambienti scavati nella roccia. Misurai anche con il mio Techron TEF-12 (vedrò di ritrovare le misure per postarvele).
Anche qui sembrava non vi fosse alcun riverbero, nonostante tutt'intorno non vi fosse altro che pietra (ma c'erano i tavoli con le sedie, ed io sospettai che fossero loro a contribuire positivamente).

In realtà, quel che accade in questi spazi è che le asperità delle pareti DIFFONDONO il suono, creando innumerevoli fronti d'onda, tutti sfalsati temporalmente e quindi con rapporti di fase praticamente casuali. E questo alla fine comporta cancellazioni per interferenza di fase.

Ecco dunque spiegato il prché questi ambienti suonano così bene, a dispetto della mancanza ASSOLUTA di qualsiasi rivestimento fonoassorbente.


Lascio a voi trarne le logiche deduzioni per i nostri impianti domestici, salvo approfondire anche io, più tardi.


Matera-Cripta Peccato Originale 1.jpg
Matera-Cripta Peccato Originale 1.jpg (382.5 KiB) Visto 2474 volte


Matera-Cripta Peccato Originale 2.jpg
Matera-Cripta Peccato Originale 2.jpg (376.28 KiB) Visto 2474 volte



Saluti
F.C.

lucaesse
Messaggi: 1654
Iscritto il: domenica 10 novembre 2019, 19:03

Re: Una lezione di Acustica dal IX Secolo d.C.

#2 Messaggio da lucaesse » domenica 16 gennaio 2022, 18:19

http://www.lascaletta.net/storia

un circolo culturale nato come filodrammatica amatoriale. Sorprendente. Tanto di cappello per chi ha alimentato l'attività di questo gruppo!


Molto interessante la vicenda della Cripta del Peccato Originale, altrettanto l'acustica di quel luogo. Certo guardando le foto mai avrei detto che fosse minimamente favorevole.

Luca

p.s. attento, se dici che la voce era così godibile nonostante quelle cassettine ci sarà chi sosterrà che sei di bocca buona. O forse qualcuno che cercherà di usarne un paio come mid. :D

F.Calabrese
Messaggi: 40273
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Una lezione di Acustica dal IX Secolo d.C.

#3 Messaggio da F.Calabrese » domenica 16 gennaio 2022, 19:04

La foto non è mia e credo non sia attuale.

Purtroppo nelle mie foto non ho inquadrato i diffusori attuali, che comunque sono pochissimo più grandi.

A quel circolo si deve "Matera capitale europea della cultura" nel 2019 (!!!)... ;)


Saluti
F.C.

Luca Anzalone
Messaggi: 662
Iscritto il: sabato 4 maggio 2019, 17:02

Re: Una lezione di Acustica dal IX Secolo d.C.

#4 Messaggio da Luca Anzalone » lunedì 17 gennaio 2022, 21:05

Meravigliosa la cripta, che ho visitato nella mia ultima visita a Matera (una delle mie città del cuore). Confermo l’ottima acustica, sorprendente😉

lucaesse
Messaggi: 1654
Iscritto il: domenica 10 novembre 2019, 19:03

Re: Una lezione di Acustica dal IX Secolo d.C.

#5 Messaggio da lucaesse » mercoledì 17 agosto 2022, 23:37

Ciao amici audio appassionati. Questa mattina visitata la cripta del peccato originale. La voce maschile che illustra l'opera (che è incredibile!) è chiarissima e perfettamente intelleggibile, per quanto sia chiaro che proviene da diffusorini economici. E, come già detto, l'ambiente prevede solo superfici di roccia. Ma irregolari.

Nel pomeriggio visitata casa Noha, nei Sassi di Matera, conservata dal Fai. Visto un bel documentario, suddiviso in più parti proiettate in ambienti diversi.

Il primo è un'ampia stanza a pianta quasi quadrata con volta a botte. Acusticamente un ovvio disastro. Infatti la voce maschile narrante è comprensibile con molta difficoltà, lo sforzo disturba il godimento del filmato, se qualcuno fa rumore si perdono parole.

Alcune interventi di una voce femminile risultano molto meno compromessi e, anche se la cattiva acustica è sempre evidente, il discorso è facilmente comprensibile e il documento molto più godibile.

Niente di particolare per i patiti di audio, ma dispiace vedere come le problematiche acustiche vengano sistematicamente misconosciute. Il documentario è realizzato esplicitamente per la proiezione in quell'ambiente dal Fai, che per il resto ha fatto un gran bel lavoro.

Un minimo di consapevolezza della difficoltà di diffondere una voce riprodotta in un ambiente chiuso, praticamente privo di elementi assorbenti e pochissimi elementi diffondenti, avrebbe consentito di migliorare il risultato. Sarebbe bastato usare una voce narrante femminile e anche con il sistema audio estremamente banale in uso, il risultato sarebbe stato molto più efficace.

Un vero peccato, la visita è comunque molto consigliabile.

Luca

aldusmanutius
Messaggi: 555
Iscritto il: giovedì 24 novembre 2016, 16:03

Re: Una lezione di Acustica dal IX Secolo d.C.

#6 Messaggio da aldusmanutius » giovedì 18 agosto 2022, 21:38

Visitata finalmente tre anni fa. Acustica sorprendente nella cripta e come tutti sanno ... città davvero speciale.

lucaesse
Messaggi: 1654
Iscritto il: domenica 10 novembre 2019, 19:03

Re: Una lezione di Acustica dal IX Secolo d.C.

#7 Messaggio da lucaesse » lunedì 22 agosto 2022, 22:51

nuova puntata di "audiofili in vacanza".

Visitato le Grotte di Frasassi, confermano in scala maggiorata l'esperienza della Cripta del Peccato originale. (OT: se non ci siete mai stati, andateci! anche ad agosto, per quanto periodi meno gettonati siano sicuramente preferibili)

Gli ambienti vanno dal grande all'enorme -un paio di milioni di metri cubi! - con pareti di pura roccia, e una incredibile varietà di stalattiti e stalagmiti.

L'irregolarità delle superfici è massima e il risultato eclatante: per quanto la guida debba sgolarsi per farsi sentire nonostante la presenza di alcuni rumorosi bambini ( :twisted: ) l'eco e il riverbero si avvertono solo occasionalmente, mai minimamente fastidiosi. E guardando i volumi ci si aspetterebbe un T60 di una mezza giornata.

Deduzione personale: anche in mancanza di materiali assorbenti la diffusione si rivela estremamente efficace per un eccezionale risultato acustico. Si conferma che l'idea di farcire l'ambiente d'ascolto di materiale assorbente non è per nulla buona. il risultato sarebbe di rendere sordo il suono in alto ma lasciare in massima evidenza le risonanze più in basso. Serve la presenza di elementi diffondenti; siccome le lunghezze d'onda quelle sono, le librerie sono un grande aiuto ma non bastano. occorrono anche mobili voluminosi per diffondere le basse, per quanto possibile.

Un bel soggiorno incasinato, rifugio di un appassionato lettore è l'ideale. La saletta monastica deputata ai riti magici audifili è il peggio. Pur con le pareti di legno sforacchiato e i pannelli irregolari ma dallo spessore modesto è pessima perché troppo regolare e spoglia.

IMHO, per l'acustica. Categorico sulla bellezza delle grotte!

Luca

lucaesse
Messaggi: 1654
Iscritto il: domenica 10 novembre 2019, 19:03

Re: Una lezione di Acustica dal IX Secolo d.C.

#8 Messaggio da lucaesse » lunedì 22 agosto 2022, 22:55

OT, magari facendo il verso a Vergassola:

ma quante cose incredibili, meravigliose, abbiamo in Italia?

E perché mi tocca per lo più di lavorare al posto di vagare alla scoperta di tali meraviglie? Poi dicono che il lavoro nobilita...

gigigi
Messaggi: 411
Iscritto il: mercoledì 26 giugno 2013, 21:16
Località: Riccione

Re: Una lezione di Acustica dal IX Secolo d.C.

#9 Messaggio da gigigi » martedì 23 agosto 2022, 8:24

"Il lavoro Mobilita l' uomo e lo rende simile alla bestia" :o

Rispondi