Appassionati... cosa volete per davvero ?

La sezione principale

Moderatore: F.Calabrese

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Appassionati... cosa volete per davvero ?

Messaggio da F.Calabrese » mercoledì 31 agosto 2016, 20:15

In attesa che "TRICS" si faccia vivo, io dedico -a lui ed ai tantissimi come lui che conosco- questo thread di riflessione.

Partiamo da un presupposto: quasi tutti gli appassionati si sono formati leggendo le riviste, frequentando i negozi ed altri appassionati.

In tutti e tre i casi è verosimile che abbiano appreso molte cose interessanti, però inevitabilmente frammiste a scempiaggini clamorose quanto strumentali.

Le riviste, infatti, vivono della pubblicità, perché i ricavi della vendita in edicola coprono a malapena i costi di redazione e di stampa, per non parlare di quelli di distribuzione (ed il costo del normale invenduto). Quindi non possono far altro che parlar bene di tutto e di tutti, anche dei prodotti più malsuonanti ed inverecondamente cari. Non lo dico certo io da solo o per primo...! Ma io nelle riviste ci ho lavorato dal 1976 al 1993 ed ho visto con i miei occhi quanto basta a non avere alcun dubbio.

Quanto ai negozi... Beh... vorrei conoscere l'ingenuo che ritenga i pareri dei negozianti come COMPETENTI E DISINTERESSATI... Presentatemelo !!!

Infine gli amici...

E qui si apre il capitolo fondamentale del nostro ragionamento.

Che competenza hanno gli amici...?

Distinguiamo subito quelli che sono anche autocostruttori: sono in media i più competenti, e di molto... Ma il loro grosso, anzi ENORME problema è che il loro orizzonte si ferma a quello che sono in grado di progettare o scopiazzare. Qualsiasi cosa che sia potenzialmente superiore è accolta con fastidio e sofferenza, per cui se ne parla il meno possibile... L'autocostruttore è anche psicologicamente "paralizzato" quando gli si chiede di consigliare qualcosa che non sia suo o -almeno- simile al suo attuale impianto...

D'altra parte questo accade anche per la massima parte degli appassionati, che sono giunti a scegliere un impianto sempre dopo innumerevoli prove d'ascolto e visite alle mostre, oltre che grazie a letture e studi. E DUNQUE SONO CONVINTISSIMI DELLA BONTA' DELLE LORO SCELTE...!!!

Siamo arrivati alla prima pausa di riflessione...

Vi siete accorti che -in un contesto come quello sopra descritto- non c'è quasi possibilità di salvarsi dall'acquisto di costose fregature...???

Il perché è semplice: qualsiasi parere o segnalazione negativa incontrerebbe l'opposizione compatta delle riviste, dei negozianti e di quasi tutti gli amici appassionati...

A tra poco per gli approfondimenti, con nomi e cognomi.

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Appassionati... cosa volete per davvero ?

Messaggio da F.Calabrese » mercoledì 31 agosto 2016, 20:27

F.Calabrese ha scritto:... Ma io nelle riviste ci ho lavorato dal 1976 al 1993 ed ho visto con i miei occhi quanto basta a non avere alcun dubbio...
A scanso di equivoci, ci tengo a precisare.

Io non ho mai scritto recensioni compiacenti per soldi: una recensione di una coppia di diffusori veniva pagata 2-300 mila Lire, ed in quel periodo io guadagnavo cinquanta milioni di lire in media per ogni progetto di impianto da Concerto (Audiometric, HQ, RoadRunner... ecc.). PERO' HO SCRITTO COMMENTI PERSINO UMORISTICI -come quello sulle ESB 7/06- semplicemente perché la scelta era tra "stare al gioco" oppure uscire dalla porta principale, ritrovandosi a fare il professionista in un mondo commerciale dominato dagli importatori e distributori.
Come "recensore" avevo il privilegio di avere gli sconti migliori sui materiali (che però di solito erano acquistati direttamente dai miei clienti, visti i quantitativi) e, soprattutto, ero meno esposto alle tipiche scorrettezze di un mercato allora ricco, per cui popolato da molti "diversamente onesti"...

Se non ho nulla da rimproverarmi, di quel periodo, è perché NEL MENTRE IO RECENSIVO ROBA COME LE ESB O LE B&W, IO SCRIVEVO ARTICOLI COME "Il Mostro di Stereoplay", o "Italian Refence System" o "Squillo di Tromba", DOVE SPIEGAVO CHIARAMENTE COME IO LA PENSASSI...

Dunque solo un lettore poco attento o pochissimo intelligente avrebbe potuto prendere per buono un mio commento entusiastico su un diffusore a sospensione pneumatica.

Ma questa è roba del passato: da quando scrivo sui forum (dal dicembre 2008) non ho avuto più scrupoli a scrivere chiaramente come io la pensi.

E- guarda caso- sono diventato antipaticissimo ad un gran numero di pataccari da quattro soldi, il cui elenco sarebbe lunghissimo...

Segue
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Appassionati... cosa volete per davvero ?

Messaggio da F.Calabrese » giovedì 1 settembre 2016, 0:29

Bene... è il momento di proseguire, domandandoci quali cose o quali scoperte/innovazioni farebbero la felicità degli appassionati.

E qui va detta, anzi ammessa, una dolorosa verità... vale a dire che non esiste UNA Alta Fedeltà, bensì almeno tre...

1)- La prima Alta Fedeltà è quella dei grandi numeri, vale a dire quella degli appassionati che guardano alle Indiana Line o alle Cerwin Vega, amplificate da un Thomann pilotato da un DAC pro come un Focusrite Scarlett. Appassionati che hanno capito che l'impianto con il vecchio Marantz 1030 e le AR-6 è come il clarinetto di plastica con cui suonavano da bambini: un giocattolo.

2)- La seconda Alta Fedeltà è quella degli appassionati che hanno già in casa Audio Research, Krell o Mc Intosh, ma che (se ci sentono) soffrono ad ascoltare con i ciofegoni a bassa efficienza che i negozi (complici le riviste) hanno rifilato loro a suo tempo...

3)- La terza Alta Fedeltà è quella degli autocostruttori, del tutto separata dalle due che precedono.

Ebbene... se ci pensate... "casualmente" questo Forum rappresenta il massimo (possibile) soddisfacimento delle richieste di tutti e tre questi gruppi...

Il perché è facilmente spiegabile:

1)- Gli appassionati intenzionati a spendere poco farebbero malissimo a fidarsi delle riviste o dei "recensori-tutto-va-ben" (come Alfredo di Pietro ed altri)... Si vedrebbero infatti proporre sempre nuove soluzioni, mese dopo mese, anche quando la nuova soluzione è tecnicamente e sonicamente inferiore alla precedente. Riviste e recensori non potrebbero mai ammetterlo, ammesso pure che lo riescano a valutare la cosa. Noi qui possiamo capire molte cose persino dagli schemi circuitali, trovandone conferma in prove d'ascolto lucidamente mirate e condotte con super-impianti, altamente rivelatori... Mentre la rivista DEVE proporre ogni mese il prodotto dell'inserzionista che paga la copertina e quant'altro.

2)- Gli appassionati di altissimo livello sono stati già duramente puniti -nelle tasche e nell'orgoglio- dalle scelte sbagliate prese per aver dato retta alla rivista o al commerciante simpaticone e disponibile. Gli stupidi -tra loro- sono molti di meno di quanto si pensi. Però tacciono e questo li fa a volte sembrare tali.

3)- Gli autocostruttori hanno trovato da anni soluzioni progettuli avanzatissime, discusse su questo Forum. La cosiddetta "pappa pronta" l'avrebbero anche avuta (magari NON a livello di FullHorn, ma poco al di sotto...) se si fossero impegnati a darmi una mano nel farmi conoscere. Molti di loro hanno fatto l'opposto e sono tra i miei peggiori detrattori (Dufay, Wasky...), per cui il risultato è quello che avete dinanzi: un Forum comunque ricco di contenuti tecnici e scientifici, ma senza "pappa pronta". Ben piccolo difetto, se permettete.

A questo punto domando al nostro "TRICS" ed a tanti, Campa2 incluso, cosa pensino di trovare negli spazi che frequentano, da FB ai forumini per pezzenti...

In attesa di cortese risposta, mi prendo una meritata pausa.

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Appassionati... cosa volete per davvero ?

Messaggio da F.Calabrese » giovedì 1 settembre 2016, 11:27

F.Calabrese ha scritto:...
A questo punto domando al nostro "TRICS" ed a tanti, Campa2 incluso, cosa pensino di trovare negli spazi che frequentano, da FB ai forumini per pezzenti...
La domanda è del tutto pertinente all'argomento del thread, perché tra le incongruenze più evidenti in cui cadono gli appassionati c'è quella di porsi più facilmente nella posizione di chi VUOLE essere turlupinato, piuttosto che in quella di chi si guarda intorno con intelligenza e curiosità.

Prendiamo il caso di questa affermazione:
TRICS ha scritto: Sempre più convinto che se Fc avesse un po' più di umiltà le cose sarebbero diverse, riceverebbe più stima e sicuramente lavorerebbe di più, il fatto di essere contro corrente in ogni situazione non porta a nulla se non all' autodistruzione di se stessi, considerato che c e sempre da imparare e da migliorare ....
Umiltà...?

Ma come si fa ad essere umili in un settore, come l'HiFi, dove c'è un Matarazzo -che ha progettato si e nò tre diffusorini patetici, come le Opera Prima- e si presenta come il Padreterno...? Uno che non ha capito (e corretto) l'errore nelle misure (sia di TND che di risposta in campo ravvicinato) dopo decenni che le fa.

Come si fa ad essere umili davanti ad uno come Majand-i, che non conosce l'esistenza della costante di tempo Peak, o che ignora come si calcola il decadimento del livello sonoro in funzione della distanza... ma certifica all'impazzata...??? Uno che ha "progettato" tre diffusori in tutta la sua vita, per giunta banalissimi... utilizzando le peggiori trombe che esistano...!

Come si fa ad essere umili dinanzi ad uno come Cremonesi, che "fa il trattamento ai cavi"...?

Suvvìa... diciamo la verità...!

Quelli che chiedono "umiltà" da parte mia non sono altro che gli (involontari) scagnozzi di quel gruppetto di "mammasantissima" che da decenni gestisce il pollaio dell'Hi-End, ricavandone prebende mediante la vendita di prodotti a dir poco osceni o dalla pubblicità in loro favore.

Io ho impiegato il termine "pezzenti" in modo amichevole, perché l'aggettivo che meglio dipinge il loro comportamento è assai meno benevolo.

Segue nel prossimo post.
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Appassionati... cosa volete per davvero ?

Messaggio da F.Calabrese » giovedì 1 settembre 2016, 11:28

Ora proviamo insieme a delineare i contorni di quella che avrebbe potuto essere una "Alta Fedeltà Intelligente", nell'Italia di questi ultimi anni.

Io scrivo sui forum dalla fine del 2008. Un titolare intelligente, invece di bannarmi dal suo forum (lasciandomi creare questo...) avrebbe avuto maggior utile a trattenermi, come "esperto nelle questioni tecnicamente più complesse". Per far questo sarebbe bastato bannare quei due tre psicopatici che trolleggiavano con tesi ridicolissime, come quella della superiorità dei conini da 10 cm. In cambio io sarei stato volentieri più moderato ed "umile", visto che non avrei avuto alcun bisogno di innalzare i livelli dello scontro (per poi aprire uno spazio mio...).

Se Bebo avesse mandato anche solo uno o due amici intellettualmente onesti e non sordi ad ascoltare i miei Impianti Provocazione, forse avrebbe capito che si trattava di proposte tecnicamente e sonicamente alla pari con i vari sistemi Avantgarde, Cessaro, Living Voice, ma ad una frazione del loro costo...! Avrebbe potuto chiedere un sacrosanto contributo per l'eventuale spazio pubblicitario (post sul forum inclusi) e per una eventuale recensione, ottenendolo.

Quanto a Majand-i, se lui avesse presentato le sue Chimaera per quello che sono realmente, vale a dire un buon diffusore, di configurazione semplice e con ottimi componenti (specie ora, con il DCM-50), nessuno lo avrebbe spernacchiato...! Ma la sua prosopopea di "mega-inventore-galattico" a fronte di una incredibile bufala come l'Active Reflex... voleva dire andarseli a cercare con il lanternino, i commenti miei e di Audiofilofine...!!! E poi uno che presenta una soluzione "rivoluzionaria" come l'Active Reflex non può far passare quattro anni senza pubblicare UN SOLO grafico di misure...! In questo modo lui CONFERMA che si tratta solo di una boutade pubblicitaria !!!

Infine... esaminiamo la piccola mandria di bestioline composta dagli sfegatati del DRC, dalla teppaglia linciaiola alleata al borgataro picchiatore... Beh... che hanno fatto in questi anni...? Poco o nulla, tant'è che il loro spazi mediatici languono. NON hanno pubblicato i Kit che però da me pretendevano... NON hanno più il coraggio di postare con il loro nome... come una volta... In due parole: sono finiti.

Allo spelacchiato che ancora si affanna a guerreggiarmi, faccio notare che il suo spazio è letteralmente ossessionato dalla mia figura... ma i suoi lettori finiscono inevitabilmente qui, iscritti a questo Forum, dove trovano qualcosa di completamente diverso, anzi opposto, rispetto all'incredibile ignoranza dei commenti di lui e dei suoi "pezzentoni" anonimi e cagasotto... (nessuno ha il coraggio di postare anche solo una foto del suo impianto...!).

Vogliamo continuare così...? Per me sembra non esservi scelta.

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Appassionati... cosa volete per davvero ?

Messaggio da F.Calabrese » giovedì 1 settembre 2016, 11:54

...Chiomenti, Aloia, Marzio, dovrebbero essere d'esempio per lui: non vociano ma vendono.
Sono tutti commercialmente e mediaticamente morti...

Una vera comodità per le mezze calzette come Majandi e Cremonesi...!

https://www.youtube.com/watch?v=JI247eL6vjs

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Appassionati... cosa volete per davvero ?

Messaggio da F.Calabrese » giovedì 1 settembre 2016, 14:56

Cui segue, come risposta:
TRICS ha scritto: Fc non si smentisce caso patologico con una spiccato egocentrismo cosmico.....ecco perché è un caso in risolvibile e non vale più la pena parlare di lui e dei suoi seguaci ....dimostrazione in diretta della sua professionalità........per me la discussione può terminare qua.
Come vedi... anche tu alla fine ti sei cagato sotto e, piuttosto che dibattere a viso aperto, te la squagli con la coda tra le gambe.

Ti ripropongo le questioni dinanzi alle quali tu fuggi:

1)- Chiomenti, Marzio, Aloia, Nardi, Viappiani... sono tutti stati dei "gran signori" nei confronti dei mammasantissima cui tu ed altri leccate il pavimento. Ebbene... cosa gliene è venuto, se non l'oblio...? Tu stimi Aloia, ma i tuoi diffusori li hai fatti progettare ad uno che ne sa un decimo e che in materia di correttezza è un caso davvero "speciale"...!!! Dove stanno i clienti di Chiomenti, Marzio, Aloia, Nardi e Viappiani... che intervengono in difesa...?

2)- La teoria ufficiale dell'Active Reflex sostiene che esistono vantaggi a sostituire i condotti reflex con un woofer pilotato attivamente, MA NESSUN VANTAGGIO E' MAI STATO DOCUMENTATO. Da parte mia, invece, ho chiaramente documentato (ma posso ripetere...) che esistono svantaggi sia a carico del rendimento che -soprattutto- della distorsione, visto che il woofer che emetterebbe come il condotto dovrebbe movimentare assai più aria di quanta gli consentano le sospensioni. (in ogni caso)

3)- Sia io che Earl Geddes abbiamo spiegato il perché le trombe MantaRay a frontale piatto siano tra le due peggiori trombe esistenti, alla pari con le JBL 2397. Le Clea'ch ha addirittura documentato queste obiezioni con tanto di misure, condotte pubblicamente. Che rispondi... caro TRICS...? e cosa risponde il geniale riciclatore di pezzi da discarica che te le ha rifilate...?

Io posso ripetere le domande quanto voglio.

Saluti
F.C.

PrandiniFabio
Messaggi: 560
Iscritto il: lunedì 4 luglio 2016, 8:43
Località: Mantova

Re: Appassionati... cosa volete per davvero ?

Messaggio da PrandiniFabio » venerdì 2 settembre 2016, 8:18

Buongiorno
condivido pienamente quello che dici, l' HI-FI in Italia è guidata dai vari "imprenditori" dediti al guadagno facile ed immediato, tant'è che le nuove generazioni ascoltano con gli auricolari perché più comodi e di poco meno prestanti dei vari micro-coni in casse anoressiche.
Finché si potranno vendere cavi miracolosi come "elisir" dai vari Dulcamara non ci sarà spazio per la scienza del suono e delle sue tangibili soluzioni, ma mi pare si stia sgretolando il muro di omertà (a forza di testate dai vari turlupinati) verso le nuove soluzioni.
Come in tutte le cose bisogna informarsi (qui è il posto giusto) e usare la propria testa (cervello) per poter scegliere.

Saluti
F.P.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Appassionati... cosa volete per davvero ?

Messaggio da F.Calabrese » sabato 3 settembre 2016, 1:04

Colgo l'occasione per alcune riflessioni aggiuntive:
TRICS ha scritto:1)Probabilmente una buona stramaggioranza adora questa situazione ed i forum e blog ( non tutti) in questione vivono soltanto di questo.
In effetti esiste una "maggioranza silenziosa" di appassionati che amano essere presi selvaggiamente per i fondelli p.es. da intrecciatori di cavi o da venditori di Fontane di Trevi. La prova è che quando si trovano a dover scegliere p.es. tra scrivere qui o frequentare il pataccaro loro amico, quasi sempre scelgono quest'ultimo.
2) Fc si proclama una vittima del sistema complotti e mafiette varie l hanno escluso dai giochi perché di idee pure e nobili...


NO... attualmente le vittime sono loro... che si ritrovano con le ossa rotte (mediaticamente) e con gli affari azzerati o quasi.
In realtà LE VERE VITTIME delle varie mafiette che imperversano nel settore HiFi italiano SONO GLI APPASSIONATI, che ricevono consigli sballatissimi per quanto interessati.
3) cosa fa e cosa ha fatto: dal suo sito si evince che è fermo agli anni 90 con quale spruzzo nei 2000, si raccontano leggende sui suoi rapporti con Santana , ma ad oggi se non fosse per il suo forum abilmente costruito sarebbe scomparso di scena per sempre.
Il mio Sito non ha bisogno di essere aggiornato: come Curriculum è più che sufficiente ed è superiore a quello di qualsiasi possibile concorrente locale, perlomeno in materia di diffusori ad Alta Efficienza. Chi avesse dubbi clicchi: http://www.fabriziocalabrese.it e guardi le foto o legga le pagine Acustica ed HiFi.
3) quanto impianti ci sono in circolazione ....poki mi pare 3.... Come suonano non è dato sapere ci sono pareri discordanti in merito
4) quante bugie dice....tante !!!
I miei impianti li hanno ascoltati decine e decine di appassionati, e NON UNO ha mai affermato di aver sentito di meglio alla mostra XY o nella casa dell'appassionato YZ. Ovviamente ci sono i rosiconi amici dei pataccari che non sanno cosa raccontare... ma si tradiscono non appena devono scendere nei dettagli. C'è uno che ha detto di aver sentito "distorsione" in un impianto che 50-60 altri appassionati hanno giudicato il meno distorcente che esista... (un sordo ?)
5) Odia il Majandi, Matarazzo, Bebo, Cremonini e li diffama,ormai vive per loro, ma loro non per lui.( Anzi lo ignorano)
Odiare è una parola grossa, destinata a personaggi di una certa levatura. Qui stiamo parlando di dilettanti allo sbaraglio, per i quali si può provare fastidio e riprovazione, ma nulla di più. Che siano dilettanti lo dimostra appunto la loro incapacità a replicare, che data ormai sei anni. Non mi ignorano affatto: scrivono sotto nick o fanno scrivere da qualche utile idiota, che ci sacrifica la faccia.
6) non conosco Bebo ne Cremonini ma conosco Majandi e Matarazzo che ne dicano sono due persone oneste e dei professionisti.
Sono "professionisti" anche quelli che firmano certificazioni false o scritte senza conoscere l'Elettroacustica... come sono professionisti quei "recensori" che lasciano passare come se nulla fosse distorsioni dell'ordine del 10-20 per cento ad uno-due watt, prendendo in giro i loro sfortunati lettori. Sono pagati per le loro marchette e non si difendono minimamente, bensì continuano imperterriti.

Come potete vedere, io rispondo sempre anche agli addebiti più in malafede e più inverosimili.

Ora chiedetevi... Come mai un Majand-i o un Matarazzo non hanno ancora pubblicato UNA misura di un Active Reflex che smentisca le mie obiezioni, che hanno almeno quattro anni...??? (vedi: viewtopic.php?f=5&t=6740&p=115166#p115120 )

Questo è il punto sul quale gli appassionati dovrebbero riflettere con molta maggiore attenzione: esistono personaggi cui sono state poste serissime obiezioni... e che -non rispondendo, da anni- confessano ai loro potenziali clienti o lettori di essere delle mezze calzette. I clienti o i lettori che ci cascano comunque sono comunque sempre di meno. Direi che in questi anni si sono letteralmente volatilizzati. E' rimasto solo qualche ingenuo, come il buon TRICS, che si guarda bene dall'iscriversi qui a discutere in dettaglio, pur essendo stato invitato e pur ricevendo comunque risposte da parte mia, come queste.

Saluti
F.C.

Nicky
Messaggi: 47
Iscritto il: venerdì 31 dicembre 2010, 13:01

Re: Appassionati... cosa volete per davvero ?

Messaggio da Nicky » domenica 4 settembre 2016, 12:16

Dico (modestamente) la mia, visto che ormai siamo al loop infinito quanto a monotonia degli argomenti.
Ormai, dopo otto anni di proclami, chi ha capito (o ha voluto capire) ha capito: il settore e gli appassionati hanno subito trent'anni di lavaggi del cervello da parte di riviste, recensori e operatori. Punto.
Poi ognuno é libero di spendere i propri soldi come piú gli aggrada.
La mia proposta per FC é la seguente: proponga 2/3 prototipi (decentemente rifiniti, cosí che l'occhio non soffra troppo) in pianta stabile (oltre ai suoi sistemi top): diciamo uno nel range dei 1000 euro, uno da 1000 a 2500 e un altro tra 2500/5000 euro (i range possono variare, ma spero che possano abbracciare un'ampia pletora di interessati).
L'obiettivo sarebbe quello di dimostrare - concretamente, con prodotti reali - che questi prototipi (che hanno una possibilitá di utilizzo piú immediato, senza scomodare "mostri", "ranocchi" e similari) possono eguagliare/superare le prestazioni di modelli commerciali di prezzo almeno doppio (per ognuno dei range da me suggeriti) nell'ambito della produzione commerciale e vediamo cosa succede.
La prospettiva sarebbe cosí quella di captare concretamente ( e non a furor di grafici, che molti - me compreso - non sanno leggere) l'attenzione di una fetta piú ampia di appassionati (non necessariamente attratti dall'idea di spendere di piú per sistemi più performanti) e rompere (definitivamente) il muro di diffidenza, maldicenza, mala fede (chi più ne ha più ne metta) che circonda la figura di FC.
Che (absit iniura verbis) come self-promoter é un disastro.
In caso contrario lo scenario mi pare possa continuare ad essere sempre lo stesso: discussioni infinite ed interminabili, da una parte e dall'altra della barricata, e situazione sempre desolantemente stagnante.
My two cents.
Saluti.

Rispondi