EV SX-300 biamplificate?

La sezione principale

Moderatore: F.Calabrese

Teo Marini
Messaggi: 945
Iscritto il: venerdì 22 ottobre 2010, 7:20
Località: Roma

Re: EV SX-300 biamplificate?

Messaggio da Teo Marini » giovedì 3 settembre 2020, 11:09

bobgraw ha scritto:
mercoledì 2 settembre 2020, 18:16
Guarda tocchi una nota dolente, nei mesi passati con le mie econowave "passive", non sono mai riuscito ad andare oltre un certo risultato, che la collocazione ad angolo del sub (gommonato) ha solo un poco migliorato.

Tra i vari esperimenti, ho effettuato anche diversi ascolti delle sole SX equalizzate in gamma bassa e senza sub e a detta della maggior parte degli ascoltatori, il risultato era migliore che con il sub incrociato a 120 Hz. Alla fine non volendo rinunciare nè agli ultrabassi dei suoni sintetizzati di certi dischetti, nè alla pulizia e al controllo dei bassi a qualsiasi volume, da un pò di tempo ascolto felicemente con il sub incrociato a soli 40Hz/Bessel24 e questo a dispetto di tutte le teorie che avevo studiato osservando l'andamento della distorsione in funzione della frequenza del woofer delle sx.

In ogni caso imho l'aspetto più sorprendente del passaggio alla biamplificazione di una econowave, sta nell'avere scoperto quanto cambi il suono al variare della curva di risposta impostata, in pratica le puoi far suonare come vuoi (leggi: come ti piace, oppure come sei abituato ad ascoltare).
BRAVO!!! ;)
Vatti a rileggere qui viewtopic.php?f=5&t=1918 la differenza tra i "bassi profondi" e "bassi veloci"...

bobgraw
Messaggi: 327
Iscritto il: giovedì 13 dicembre 2018, 22:33

Re: EV SX-300 biamplificate?

Messaggio da bobgraw » giovedì 3 settembre 2020, 16:01

Teo Marini ha scritto:
giovedì 3 settembre 2020, 11:09
Vatti a rileggere qui viewtopic.php?f=5&t=1918 la differenza tra i "bassi profondi" e "bassi veloci"...
Due thread ramificati tra loro, uno più interessante dell'altro. Ti ringrazio per il quote e sempre grazie a Fabrizio per aver voluto questo forum.

bobgraw
Messaggi: 327
Iscritto il: giovedì 13 dicembre 2018, 22:33

Re: EV SX-300 biamplificate?

Messaggio da bobgraw » lunedì 14 dicembre 2020, 15:11

Aggiornamenti sugli attuali sviluppi delle mie SX300 biamplificate.

Il sub americano "gommonato" del mio impianto è stato venduto senza troppi rimpianti, per lasciare il posto a ben due subwoofer pro piuttosto piccoli ed economici (i B1200D), che sono stati posizionati nei due angoli della parete di fronte, con i woofer rivolti verso l'angolo.
Questo perchè ho pensato di sfruttare i sub come piedistalli delle SX, che ora non sono più a pavimento ed inclinate verso l'alto ma con le trombe allineate alle orecchie in posizione di ascolto.

Naturalmente sempre supportato dagli indispensabili DEQ + DCX, ad oggi faccio lavorare i due sub sino a 119Hz e il medio tra i 119 Hz e i 1500 Hz, con tagli tutti di tipo Bessel24 anche sulla tromba, regolati la fase e il ritardo per ogni via.
Ho rifatto l'equalizzazione in ambiente ma questa volta mi sono limitato solo a pochissime e mirate attenuazioni, solo là dove strettamente necessario esclusivamente con il PEQ, cercando di seguire la curva di ascolto proposta da Marcello Croce della quale abbiamo parlato in passato.

Che dire se non di essere estremamente soddisfatto? Tanto per fare qualche esempio di dischi straconosciuti, ascoltare a volumi da primissime file ad esempio Valery Gergiev con la sua Orchestra di Kirov eseguire lo Schiaccianoci, nella scintillante registrazione Philips, è uno spettacolo pirotecnico. Mi sarò anche imborghesito con tutte queste carabattole economiche che hanno preso il posto degli ARC, degli Spectral e dei Pass ma un realismo così, non solo non l'ho mai ascoltato ma neppure avrei potuto immaginare di avvicinarmi.

Con i dischi che hanno molti suoni sintetizzati in gamma bassa, la bassa distorsione rispetto a quanto ero solito ascoltare nella precedente vita audiofila, la strepitosa dinamica ora coerente in tutta la gamma (non ho più sub e satelliti che viaggiano a velocità diverse), la pulizia e "solidità" del basso che c'è ma solo quando deve esserci, l'equilibrio timbrico, sono le caratteristiche che apprezzo maggiormente. E poi l'immagine delle voci, dei singoli strumenti e dell'orchestra intera ben distribuita lungo la larghezza, altezza e profondità. Ma chi ha detto che non si può ottenere una buona immagine con i diffusori posizionati contro le pareti ed addirittura in angolo? Dopo più di sei mesi di modifiche e ascolti lo posso confermare: una bella immagine è data sicuramente da una buona linearità della risposta, non c'è spazio per maghi, santoni e miracoli. Con il pop, rock e la musica audiofila che fa ben figurare anche i "tombini acustici", neppure sto ad accennarvi, gli ottimi risultati sono scontati..

Naturalmente di pari passo con la mia esperienza che aumenta, gli update continueranno, alcuni (piccolissimi) aggiustamenti li effettuo anche ad orecchio secondo il mio gusto, controllando le curve rilevate col DEQ ed ascoltando a confronto cuffia e diffusori.
Devo ammettere oggi di essere diventato assoluto sostenitore dell'equalizzazione, tanto che non riuscirei più a mettermi in casa un diffusore con una risposta in frequenza nel mio ambiente "casuale" ma allo stesso tempo, ho constatato che per qualche motivo meno si tocca e meglio suona l'impianto.

Ragazzi non posso esimermi dal ringraziare in primis Fabrizio Calabrese e Marcello Croce ma anche tutti voi nessuno escluso per gli innumerevoli spunti e suggerimenti che in questi anni hanno reso così stimolante la lettura di questo forum....e rivoluzionato il mio impianto!

P.S.
In famiglia abbiamo un gatto che da sempre accompagna immancabilmente i miei ascolti, da quando ho questo impianto fa dei salti così negli attacchi :lol:

Giu-no
Messaggi: 638
Iscritto il: giovedì 25 agosto 2016, 8:17
Località: Novara

Re: EV SX-300 biamplificate?

Messaggio da Giu-no » lunedì 14 dicembre 2020, 18:40

Complimenti per il risultato raggiunto e per il bellissimo post appassionato!

bobgraw
Messaggi: 327
Iscritto il: giovedì 13 dicembre 2018, 22:33

Re: EV SX-300 biamplificate?

Messaggio da bobgraw » domenica 10 gennaio 2021, 0:19

Qualcuno di noi che utilizza le SX300 come satelliti, ha per caso provato a riempirne il volume interno e le pareti di assorbente a celle aperte?

In linea teorica vorrei, abbattendo le riflessioni interne, ridurre il mascheramento in gamma media. Che ne dite?

In base alla esperienza di tutti, l'operazione sarà udibile oppure corro il rischio di un'inutile perdita di tempo?

F.Calabrese
Messaggi: 38301
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: EV SX-300 biamplificate?

Messaggio da F.Calabrese » domenica 10 gennaio 2021, 11:10

bobgraw ha scritto:
domenica 10 gennaio 2021, 0:19
Qualcuno di noi che utilizza le SX300 come satelliti, ha per caso provato a riempirne il volume interno e le pareti di assorbente a celle aperte?

In linea teorica vorrei, abbattendo le riflessioni interne, ridurre il mascheramento in gamma media. Che ne dite?

In base alla esperienza di tutti, l'operazione sarà udibile oppure corro il rischio di un'inutile perdita di tempo?
Potrebbe essere una bella idea, ma solo se l'assorbente è di tipo fibroso e leggero (da evitare assolutamente la spugna poliuretanica).

Con la normale lana di vetro è il caso di non avvicinarsi a meno di 10-12 cm dal cestello del woofer, per non aggiungere massa acustica.

E' una prova che costa pochissimo, per cui vale la pena di tentarla.


Saluti
F.C.

bobgraw
Messaggi: 327
Iscritto il: giovedì 13 dicembre 2018, 22:33

Re: EV SX-300 biamplificate?

Messaggio da bobgraw » domenica 10 gennaio 2021, 16:20

F.Calabrese ha scritto:
domenica 10 gennaio 2021, 11:10

Potrebbe essere una bella idea, ma solo se l'assorbente è di tipo fibroso e leggero (da evitare assolutamente la spugna poliuretanica).

Con la normale lana di vetro è il caso di non avvicinarsi a meno di 10-12 cm dal cestello del woofer, per non aggiungere massa acustica.

E' una prova che costa pochissimo, per cui vale la pena di tentarla.
Grazie Fabrizio, allora provo anche se non ho idea di quale tipo di materiale fonoassorbente usare (i materassai potrebbero avere qualcosa di adatto?).

F.Calabrese
Messaggi: 38301
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: EV SX-300 biamplificate?

Messaggio da F.Calabrese » domenica 10 gennaio 2021, 19:48

bobgraw ha scritto:
domenica 10 gennaio 2021, 16:20
Grazie Fabrizio, allora provo anche se non ho idea di quale tipo di materiale fonoassorbente usare (i materassai potrebbero avere qualcosa di adatto?).
Dai Brico si trovano i pannelli in fibra (verde) riciclata dalle bottiglie di plastica.

Sono il meglio e costano pochissimo.


Saluti
F.C.

Rispondi