Fare Cultura seriamente

La sezione principale

Moderatore: F.Calabrese

Matteo per
Messaggi: 1
Iscritto il: mercoledì 15 maggio 2019, 0:12

Fare Cultura seriamente

Messaggio da Matteo per » mercoledì 15 maggio 2019, 21:09

Buonasera, sono nuovo e ignorante in materia... L' unica cosa che ho potuto vedere e posso dire è che qui molte volte si leggono commenti e soluzioni di signori esperti del settore che però credo esercitino/ lavorino più per passione che per mero lavoro, insulti provocazioni o commenti fuorvianti non aiutino nessuno, poi probabilmente molti dei lettori non sono in grado neppure di capire la metà degli argomenti spiegati qua sopra. Si chiama ignoranza...senza offesa per nessuno, la parola vuol dire ignorare qualcosa... Ho dato gli esami di analisi 1e2 ma non nel vostro settore..quindi vi potrei eseguire un calcolo ma senza studiarne la mole di teoria... Cosa ottengo? ... Se non vi sono segreti di stato sarebbe buona cosa... Con la rete...insegnare a chi non ne ha le possibilità la teoria di elementi semplici... L'impegno di una carriera ha avuto i suoi costi...apriamo una scuola io pagherei se potessi coltivare una mia passione... purtroppo da giovane non ho avuto un indirizzo specifico ... Non saprei neppure oggi che università seguire per operare nel settore della progettazione audio/ acustica ( correggete pure la terminologia) sento molto parlare di software ... Sono così "completi" o la formulazione su carta con ausilio di excel o MATLAB aiuterebbe di più a capire il tisultato,? Internet ha aperto il mondo ma alla fine si arriva sempre a commenti e insulti ?!?!?!???. P.s. si potrebbe avere una bibliografia da seguire per argomenti come lascito ai posteri!!! O trovarvi in qualche corso di laurea? ... Sono solo piccoli pensieri da ignorante. Grazie a tutti

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Fare Cultura seriamente

Messaggio da F.Calabrese » giovedì 16 maggio 2019, 0:40

Mi sono permesso di mettere all'attenzione questo bellissimo post, che attira giustamente l'attenzione sull'importanza della cultura di base.

Invito tutti a fare proposte sugli argomenti da approfondire.

Quelle praticabili saranno applaudite e soddisfatte.

Saluti
F.C.

malo
Messaggi: 38
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2018, 12:03

Re: Fare Cultura seriamente

Messaggio da malo » giovedì 16 maggio 2019, 9:15

Punto fondamentale, la cultura, la divulgazione, l'insegnamento, la trasmissione del sapere.
Forse vale la pena scrivere qualcosa di meno provocatorio..... da parte mia, semplice appassionato
di hifi, ora interessato a sapere e capire come funziona un apparato per la riproduzione musicale
e orientato al faidate,....e non sostenitore di alcuna campana commerciale.
Grazie a Dio, o ai tempi, esiste il web. Puoi trovare al riguardo una infinità di informazioni, da libri
di testo classici e attuali ad una serie infinita di articoli e scritti più o meno autorevoli. Non è facile
ovviamente orientarsi in questa enorme massa di informazioni sparse per il mondo, informazioni che
una persona inesperta fatica a mettere in ordine ed a classificare per importanza ed autorevolezza.
Il tempo e lo studio, la passione e la voglia aiutano in questo.....

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Fare Cultura seriamente

Messaggio da F.Calabrese » giovedì 16 maggio 2019, 10:03

malo ha scritto:
giovedì 16 maggio 2019, 9:15
Punto fondamentale, la cultura, la divulgazione, l'insegnamento, la trasmissione del sapere.
Forse vale la pena scrivere qualcosa di meno provocatorio..... da parte mia, semplice appassionato
di hifi, ora interessato a sapere e capire come funziona un apparato per la riproduzione musicale
e orientato al faidate,....e non sostenitore di alcuna campana commerciale...
Contrariamente a quello che quasi tutti pensano, il Web non ha affatto aiutato gli autocostruttori, e non è difficile capire il perché.

Facciamo insieme un ragionamento logico, partendo da un quesito: "Chi pagava -una volta- gli articoli sull'autocostruzione...?".

Ebbene, proprio per averne scritti parecchi anche io, posso dire che questi articoli servivano a favorire due distinti interessi:

1)- Da una parte pubblicizzavano la vendita di trasduttori specifici, di una certa marca, per cui l'azienda che li produceva poteva fare i suoi conti e decidere di investire una certa cifra (io venivo pagato tre milioni e mezzo di lire per ogni Kit di Stereoplay), che poi recuperava dalla vendita dei trasduttori.

2)- Dall'altra parte gli articoli sull'autocostruzione aumentavano la tiratura delle riviste. Per esempio uno dei mie articoli (che trovate scaricabili dal mio Sito) aumentava la tiratura di Stereoplay anche di cinquemila copie (l'attuale tiratura di Audioreview, per capirci). Ed all'aumento della tiratura corrispondevano maggiori tariffe e ricavi pubblicitari per l'editore della rivista.

Dunque gli articoli di autocostruzione avevano un senso, negli anni '80 almeno...

Ora però passiamo ad esaminare il caso attuale...

Oggi le riviste non hanno più alcun interesse a spendere per pubblicare progetti in Kit: in Italia esiste CHF ed ai suoi autori non paga nemmeno un caffé, che io sappia. Peraltro pubblica decine di progetti ogni anno, di cui non si sa come suonano, anche perché dopo un mese sono del tutto dimenticati (salvo rarissime eccezioni).

Oggi esistono migliaia di piccoli siti, che propongono Kit che utilizzano componenti di qualsiasi provenienza e qualità. Dunque i quantitativi per singolo fabbricante sono in realtà diminuiti, perché il numero degli autocostruttori è rimasto lo stesso o è diminuito. Ipotizzo la diminuzione anche perché oggi si trovano in commercio ampli e diffusori cinesi, già montati e funzionanti, allo stesso costo del soli trasformatori e cabinet (per gli ampli) e dei trasduttori (per i diffusori). Dunque l'autocostruttore di oggi NON RISPARMIA ASSOLUTAMENTE NULLA, ANZI !

Con i Kit progettati di una volta (prendo ad esempio il mio Squillo di tromba o l'IRS) l'autocostruttore poteva aspirare a mettersi in casa qualcosa di "speciale" senza spender troppo. Oggi, con centinaia di Kit ASSOLUTAMENTE ANONIMI -identici- e molto verosimilmente mal progettati, è invece assai probabile che si metta in casa la solita ciofeca malsuonante e con un sacco di difetti non dichiarati, magari perché il progettista ne capisce talmente poco da non vederli nemmeno.

Ora proviamo ad essere logici ed a ragionare, ponendoci la fatidica domanda: "Che interesse avrebbe un progettista vero (ma anche un autocostruttore evoluto) a divulgare disegni e schemi di crossover di diffusori che lui stesso potrebbe vendere a 10-20-30 mila Euro la coppia...?" Ebbene... solo un perfetto ed assoluto cretino potrebbe rinunciare a quegli importi per ritrovarsi -un mese dopo- forse due o tre soli ringraziamenti nella sua e-mail. Ma un perfetto cretino, che Kit volete che vi progetti...???

Quanto alla Cultura in generale, in materia di Elettroacustica, ci sono almeno due percorsi possibili, qui in Italia:

a)- Il primo percorso è quello di seguire questo o altri forum, ponendo domande e discutendone le risposte. In proposito vi suggerisco di pescare argomenti dalla sezione "Argomenti più Importanti" e riproporli, in modi di approfondire ed aggiornare le conclusioni cui siamo arrivati.

b)- Il secondo percorso è quello di acquistare (o scaricare) testi come questi e studiarli: viewtopic.php?f=6&t=1654#p32607

Buon lavoro !

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Fare Cultura seriamente

Messaggio da F.Calabrese » giovedì 16 maggio 2019, 10:36

Matteo per ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 21:09
Buonasera, sono nuovo e ignorante in materia... L' unica cosa che ho potuto vedere e posso dire è che qui molte volte si leggono commenti e soluzioni di signori esperti del settore che però credo esercitino/ lavorino più per passione che per mero lavoro, insulti provocazioni o commenti fuorvianti non aiutino nessuno...
Purtroppo quel che scrivi NON E' VERO, nel senso che la parte critica dell'informazione tecnica veicolata da questo Forum è in realtà quella di maggiore importanza per tutti voi appassionati.

Cito un esempio: sono almeno trent'anni che leggete sulle riviste che i diffusori sono tutti "perfetti" e che hanno risposte in basso linearissime... ma quando andate alle mostre ad ascoltarli o -peggio- quando li acquistate e ve li mettete in casa, trovate sempre problemi orrendi di interfacciamento con l'ambiente.

Ebbene... in quali testi è spiegato il MOTIVO tecnico di questi problemi...?

Beh... ci sono gli articoli di Roy Allison e di Glyn Adams sul Journal of Audio Engineering Society, ma sono di difficile lettura (oltre al fatto che scaricarli costa, perlomeno per le vie ufficiali).

E quante volte questi articoli e le loro deduzioni sono stati citati, oltre che su questo Forum...? Io direi MAI.

Ora è chiaro che questo Forum esiste in quanto aiuta gli appassionati a conoscere il mio profilo di progettista ed esperto, oltre ai miei FullHorn. E se non ci fossero questi ultimi, non ci sarebbe nemmeno il Forum !!! Però i FullHorn sono solo l'un per cento dei diffusori venduti ed io non progetto e realizzo ampli, per cui in realtà qui non esistono conflitti di interesse per QUASI TUTTO, vale a dire per quel che riguarda sorgenti, elettroniche e diffusori economici. Vi pare poco...? In confronto, sulle riviste OGNI RIGA è asservita alle logiche pubblicitarie, perché la rivista di quello vive e della pubblicità non può fare assolutamente a meno. Mentre io qui non ho nemmeno un banner.

Quel che io chiedo a voi appassionati è solo di fare ragionamenti logici, come p.es. quello qui sopra sui Kit...

Evviva l'intelligenza applicata all'HiFi (lo so che è una novità...) !!!

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Fare Cultura seriamente

Messaggio da F.Calabrese » giovedì 16 maggio 2019, 15:13

Matteo per ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 21:09
... Internet ha aperto il mondo ma alla fine si arriva sempre a commenti e insulti ?!?!?!???...
Agli insulti non ci si arriverebbe mai se sul Web non si leggessero sciocchezze fenomenali come quella che (come esempio) io vi posto qui sotto...

Immagine

Ebbene, ragionateci...

Se la sorgente sonora di cui parla il tizio fosse infinitamente piccola... allora i suoi valori corrisponderebbero effettivamente a quelli misurabili con un microfono di misura (anch'esso però infinitamente piccolo, p.es. una sonda...).

Gentilmente... qualcuno di voi conosce woofer grandi due o tre millimetri...?? Io NO.

Dunque uno che scrive cose del genere non solo offende l'intelligenza dei suoi lettori, ma lo fa nella certezza che questi tengano appositamente spento il cervello solo per compiacerlo, o magari perché sono dei bambini dell'asilo che vogliono fare un dispettuccio al concorrente...

Giorni fa un forumer che so essere tra i più giovani -qui- scriveva: "Però questo clima da 3° elementare ha veramente stufato!"

Ecco... io non so se anche voi siate stufi di leggere commentini da asilo d'infanzia... MA IO LO SONO...!

E fino a che non scriveremo tutti insieme un clamoroso invito a darsi all'orticultura a chi scrive scempiaggini derisorie... beh... che ci fate con la Cultura, quella con la "C" maiuscola...??? Vi serve forse per istruire il tizio...? :lol:

Sta a voi gridare "Vergogna" a chi vi offende trattandovi da cretini !

Sta a voi animare questo Forum, che è l'UNICO in cui troverete argomenti tecnici trattati seriamente e con tanto di misure e citazioni illustri a supporto.

Ditemi se sbaglio.

Saluti
F.C.




oblomov
Messaggi: 510
Iscritto il: mercoledì 29 gennaio 2014, 0:32

Re: Fare Cultura seriamente

Messaggio da oblomov » giovedì 16 maggio 2019, 21:41

Immagine
The Basic Laws of Human Stupidity
Le leggi fondamentali della stupidità umana

https://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_M._Cipolla
https://www.ibs.it/allegro-ma-non-tropp ... 8815019806
Ultima modifica di oblomov il giovedì 16 maggio 2019, 21:53, modificato 1 volta in totale.

oblomov
Messaggi: 510
Iscritto il: mercoledì 29 gennaio 2014, 0:32

Re: Fare Cultura seriamente

Messaggio da oblomov » giovedì 16 maggio 2019, 21:49

https://it.wikipedia.org/wiki/Allegro_m ... _(Cipolla)
Le leggi fondamentali della stupidità umana

Grafico della distribuzione comportamentale secondo Allegro ma non troppo. I due assi cartesiani rappresentano il guadagno portato dalle azioni delle diverse persone, che può essere positivo, nullo o negativo per la persona stessa o per le persone che la circondano.
Il secondo saggio tenta di elaborare una scherzosa teoria generale sulla stupidità umana, che vede gli stupidi come un gruppo di gran lunga più potente delle maggiori organizzazioni come le mafie o le lobby industriali, non organizzato e senza ordinamento, vertici o statuto, ma che tuttavia riesce ad operare con incredibile coordinazione ed efficacia. A tal proposito il saggio enuncia cinque leggi fondamentali:

Prima Legge Fondamentale: Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione.
Seconda Legge Fondamentale: La probabilità che una certa persona sia stupida è indipendente da qualsiasi altra caratteristica della persona stessa.
Terza (ed aurea) Legge Fondamentale: Una persona stupida è una persona che causa un danno ad un'altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé od addirittura subendo una perdita.
Quarta Legge Fondamentale: Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide. In particolare i non stupidi dimenticano costantemente che in qualsiasi momento e luogo, ed in qualunque circostanza, trattare e/o associarsi con individui stupidi si dimostra infallibilmente un costosissimo errore.
Quinta Legge Fondamentale: La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista.
Corollario: Lo stupido è più pericoloso del bandito.
Come si vede dalla terza legge, Cipolla individua due fattori da considerare per indagare il comportamento umano:

Danni o vantaggi che l'individuo procura a se stesso
Danni o vantaggi che l'individuo procura agli altri
Creando un grafico col primo fattore sull'asse delle ascisse e il secondo sull'asse delle ordinate si ottengono quindi quattro gruppi di persone:

Intelligenti (in alto a destra): fanno il proprio vantaggio e quello degli altri
Sprovveduti (in alto a sinistra): danneggiano se stessi e avvantaggiano gli altri
Stupidi (in basso a sinistra): danneggiano gli altri senza avvantaggiare se stessi o danneggiandosi
Banditi (in basso a destra): danneggiano gli altri per trarne vantaggio
Basandosi su questo grafico Cipolla trae una serie di conclusioni e riflessioni ironiche e divertenti che corroborano la sua teoria.

malo
Messaggi: 38
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2018, 12:03

Re: Fare Cultura seriamente

Messaggio da malo » giovedì 16 maggio 2019, 22:15

................
e comunque è sul web che si trova questo forum, la lista dei libri disponibili, link, opinioni, poliedri.
allora intendevo che con voglia di studiare e di sperimentare, con un pc connesso qualcosa si impara,
senza pretendere di arrivare ai livelli dei professionisti..., ma per realizzare patacche come il 95% dei
prodotti dell'annuario basta, o no FC? E non è una questione di soldi, perchè se uno vuole imparare a
pescare, non gliene frega nulla di comprare il pesce pescato spendendo meno soldi e zero tempo.
................
Altro strumento didattico possibile, sempre online, i corsi. Ne ho fatti un paio e devo dire che qualcosa
mi hanno lasciato, forse perchè neofita :). Già, i corsi.... FC ne ha mai tenuti o proposti? Ecco, questo
potrebbe essere una novità in tema di cultura e di evoluzione della parte divulgativa di questo spazio;
fonte di giusto ritorno economico e gloria (soddisfazione) per chi li tiene, di sapere per chi li segue.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Fare Cultura seriamente

Messaggio da F.Calabrese » giovedì 16 maggio 2019, 22:36

malo ha scritto:
giovedì 16 maggio 2019, 22:15
...
Già, i corsi.... FC ne ha mai tenuti o proposti? Ecco, questo
potrebbe essere una novità in tema di cultura e di evoluzione della parte divulgativa di questo spazio;
fonte di giusto ritorno economico e gloria (soddisfazione) per chi li tiene, di sapere per chi li segue.
Confesso di aver insegnato un po' ovunque, nel corso degli anni...

La soddisfazione maggiore me la diedero dei ragazzini delle scuole elementari, che impararono come funzionava un PC ed addirittura capirono la logica del linguaggio Basic CON UNA SOLA LEZIONE...

Il commento peggiore lo raccolsi in occasione di un corso organizzato dalla Regione Lazio, in cui gli allievi mi dissero che a loro dell'acustica dei concerti non importava nulla: loro seguivano il corso per diventare manager dello spettacolo...!!! Dubito che ne abbiano assunto qualcuno come addetto ai guardaroba...

All'Università ho fatto un paio di lezioni sulla Time Delay Spectrometry, ma anche qui ho visto facce lunghe e demotivate: per loro era una cosa complessa quanto inutile.

Saluti
F.C.

Rispondi