Qualcuno non capisce...

La sezione principale

Moderatore: F.Calabrese

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Qualcuno non capisce...

Messaggio da F.Calabrese » domenica 15 settembre 2019, 17:27

Mario061 ha scritto:Se fosse un VERO professionista, saprebbe che una azienza decide un progetto e pone dei limiti oltre i quali non si può andare, e la bravura del progettista sta nel massimizzare il risultato con la minore spesa possibile.
Se il prodotto vende vuol dire che il progetto è centrato, altrimenti no.
Caro Mario061, quella che ti faccio ora sembra una domanda, ma in realtà è un test per capire se la tua intelligenza va oltre quella di una gallina.
Seguimi bene.

Secondo te il responsabile di un'Azienda commissiona al suo progettista un diffusore che -utilizzando un woofer Pro da 400 watt- inizia a distorcere con UN Watt a 40 Hz e TRE Watt a 50 Hz, quando la concorrenza (JBL 4307, stesso prezzo...) progetta e realizza diffusori che a quelle stesse frequenze sopportano 20 e 100 Watt rispettivamente...?

Riguarda bene i grafici a sinistra... viewtopic.php?f=5&t=8729#p144393

Per favore... smettetela a fare a gara a chi spara il commento più bestiale !!! Nessun titolare di azienda può deliberatamente richiedere un progetto così degradato... al massimo può chiudere un occhio perché gli costa niente e perché pensa di vendere comunque.

Comunque togliti tu stesso il dubbio, chiedendogli direttamente se non pensa che qualsiasi autocostruttore domenicale avrebbe ottenuto anche di meglio, tanto più che esisteva già una traccia di progetto ben definita, ovvero il Kit Eighteen Sound.

Facci sapere della sua risposta e poi ne riparliamo.

E ricorda che chi propone oggetti degradati in fondo offende l'ingenuità di clienti e leccapiedi. Potrebbe bene farne a meno.

Saluti
F.C.

P.S.: A Tom Capraro è inutile rispondere: basta ricordargli che su questo Forum è stato ampiamente spiegato il "trucchetto dei due generatori scorrelati" e se lui non lo ha capito vuol dire che è in perfetta ed assoluta malafede, come al solito. Oppure non ne capisce nulla.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Qualcuno non capisce...

Messaggio da F.Calabrese » domenica 15 settembre 2019, 19:50

Solite cretinate infantili...
Se invece eccezionalmente calabrese dovesse fornirci (per una volta nella vita) un dato preciso...potremmo confrontarlo direttamente con la scorrelazione originaria che emerge dalle registrazioni,
Banale... prendi un qualsiasi brano musicale e caricalo con Cool Edit Pro; poi seleziona un segmento con abbastanza basse frequenze.
A questo punto somma i due canali ed analizza il risultato in frequenza, e poi memorizza la curva (p.es. in giallo)...
Poi inverti uno dei due canali ed analizza di nuovo il risultato, sovrappponendolo sullo schermo (p.es. in verde o in rosso)...
Ora osserva la differenza tra i due spettri alle frequenze basse, diciamo sotto 150-200 Hz... e troverai anche 20 e passa decibel di differenza, segno che le basse nei due canali sono quasi perfettamente in fase.

Diversamente, i due generatori scorrelati ti daranno spettri simili, sommando i due canali una volta in fase tra loro ed una volta in controfase.
(ovviamente se i due canali sono veramente scorrelati).
Che poi le riflessioni in ambiente non siano correlate mi giunge proprio nuova. Quell’uomo è un genio: sta riscrivendo le leggi della fisica!
Sveglia...! Se riaccendi il cervello capirai che le riflessioni prodotte da due emissioni scorrelate non possono che essere scorrelate tra loro...!!!

Ma come fate ad occuparvi di una cosa così complessa come l'Elettroacustica, se non siete in grado di portare avanti un banale contraddittorio su proposizioni logiche...?

Per esempio nel post sopra io ho chiesto a Mario061 se pensa che sia possibile che il titolare di un'Azienda commissioni il progetto di un diffusore con un woofer ottimo e costoso, ma che distorca a livelli venti volte inferiori rispetto ai diffusori di pari costo della concorrenza. Una persona logica risponderebbe che è quanto meno improbabile... Mentre un ragazzino dell'asilo cambierebbe argomento.

Datemi un indirizzo, che vi spedisco dei lecca-lecca ! :lol: --- :lol: --- :lol: --- :lol: --- :lol: --- :lol:

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Sbruffoni ed ignoranti

Messaggio da F.Calabrese » lunedì 16 settembre 2019, 1:02

un povero disgraziato ha scritto:L'unico risultato che determina due canali perfettamente in fase è il residuo -quasi nullo- del confronto speculare tra due canali...al netto del rumore che non verrebbe cancellato.
Sei un poveraccio... e lo sai bene.

Scrivi "perfettamente" e poi di seguito "quasi nullo" tentando di fottere l'intelligenza (se esiste) di quei quattro fessi che ti leggono.

Sei un povero trolletto ridicolo, incapace di portare avanti un ragionamento logico... ma prima o poi verrà l'occasione in cui ti vedrai rivolgere le stesse domande di persona, davanti a tanti. Ed allora vedremo.

Per ora ricorda che stai scrivendo le tue fesserie sullo spazio gestito anche da un altro vetusto trolletto che parla di "problemi lessicali", mentre non coglie l'insulsaggine delle tue affermazioni.

Ma non vi accorgete di far ridere e di far pena, insieme...???

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Qualcuno non capisce...

Messaggio da F.Calabrese » lunedì 16 settembre 2019, 1:10

Mario061 ha scritto:...Lo ripeto una seconda volta. Io (e nemmeno lui) non conosco i parametri fissati dai datori di lavoro del Sig. (e non si fa per dire) Bon, che ha realizzato un diffusore che poi è stato ascoltato
da chi doveva decidere e deliberare.

Se il diffusore è stato approvato, è evidente che le specifiche di progetto sono state rispettate...
A volte i piccoli troll raggiungono vette di miseria morale ed intellettuale cui è difficile replicare.

Io credo che anche una bestia capirebbe che MAI e poi MAI i datori di lavoro del Sig. Bon possono avergli commissionato un prodotto con prestazioni (di distorsione alle più basse frequenze) dieci volte inferiori rispetto a quelle della concorrenza, e questo partendo da un trasduttore superiore rispetto a quello dei concorrenti. E' una cosa illogica, demenziale... ed è bambinesco argomentare frignando cretinate come queste.

Alla prossima mostra chiederò io stesso -davanti a tutti- al committente se lui ritiene che i suoi clienti meritino un prodotto degradato in tale misura, allo stesso prezzo della concorrenza e con trasduttori migliori e migliore finitura, rispetto ai concorrenti.

E smettetela di fare i bambinetti che fingono di essere cretini per rispondere fischi per fiaschi.

Salutoni
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Qualcuno non capisce...

Messaggio da F.Calabrese » martedì 17 settembre 2019, 0:02

Non potendo controbattere con dati alla mano,
"Se" invece di segnali analogici avessimo parlato di segnali digitali, allora quel "quasi" non lo avrei aggiunto,
Tom... come fai a ridurti così in basso da continuare a rispondere fischi per fiaschi...? Come un bambino !

Io ti ho parlato di invertire un canale di un File acquisito da Cool Edit Pro, quindi assolutamente nel dominio digitale...

Pensaci... scrivendo quello che scrivi stai trattando da poveri idioti tutti quelli che ti leggono, da Mario Bon (*) a carlochiarelli, da Mario061 a "Nomeutente"... Tutti talmente idioti da non capire -secondo te- che stai annaspando dinanzi all'ennesima figura da incapace a portare avanti un ragionamento logico...

Salutoni
F.C.

(*): Vediamo se il nostro esperto in "questioni lessicali" avrà da obbiettare al questa mitica frase: "Quando due segnali presentano un delay di fase perfettamente coerente (ovviamente -anche- in ampiezza) viene generato un segnale -quasi- nullo." (oppure se preferirà tacere e fare la figura del buffone).

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Qualcuno non capisce...

Messaggio da F.Calabrese » martedì 17 settembre 2019, 10:06

Mario061 ha scritto:Primo, e più importante, perchè sei una persona che non mi piace (non parlo del "progettista", ma proprio come essere umano).

Secondo perchè critichi i progetti altrui, ma pure tu avrai sbagliato qualcosa in vita tua... perchè chi lavora sbaglia e dagli errori impara, e siccome tu ti ritieni molto esperto, è molto probabile che di errori ne avrai fatti parecchi.
Quindi per favore, lascia in pace il prossimo e pensa per te...
Visto che questa mattina ho più tempo libero del solito, proverò a spiegarti la questione nei veri suoi termini.

Per praticità partiamo dalla tua ultima affermazione, vale a dire all'appello a lasciar lavorare in pace pataccari ed imbonitori di ogni risma. In proposito ti ricordo che io ho scritto cento volte che lo avrei fatto volentieri (come ho fatto per decenni nel settore Pro), se non mi fossi trovato davanti dei bambinetti dispettosi, come quelli che tu ben conosci e difendi.

Con questa gente purtroppo non vale il semplice buonsenso. Prendi ad esempio Mario Bon, che ha un curriculum ridicolo (le Altec Challenger brianzole...!), ma che si è sempre rifiutato di cancellare la sezione "Bracciano e dintorni", addirittura sdoppiandola. E questo anche dopo che io avevo tolto di rete TUTTI i thread che riguardavano le sue ampollose sciocchezze...!

Quindi io mi sono trovato COSTRETTO a rimettere in linea tutti i thread che lo riguardano, come pure sono costretto a rispondere a te ed ai pochi altri suoi "fedeli". Se non lo facessi sembrerebbe che le vostre ragioni fossero valide: il che non sta né in cielo né in terra.

Con i bambinetti dispettosi non c'è altro modo di interfacciarsi che umiliarli, spernacchiarli, ridicolizzarli... Ma sono LORO a volerlo.


Quanto ai miei errori, io non li ho mai negati, quando me ne è stato segnalato qualcuno. Parlo di errori veri (ma veniali) come "l'anodo in testa delle 845" (una banalissima svista diventata un caso enorme solo per tentare di azzittirmi).
Gli altri errori (che NON sono errori) li ho sempre contestati, spiegando in dettaglio come effettuare voi stessi le verifiche. Prendi ad esempio le scempiaggini di Tom, alle quali vado a rispondere qui di seguito, nel prossimo post.


Infine arriviamo al punto più importante: il fatto che "io non piaccio".
Io non piaccio di certo ai negozianti abituati a fottere i clienti a forza di sorrisi e di pacche sulle spalle...
Io non piaccio di certo ai cento traffichini che commerciano rottami spacciati per Vintage...
Io non piaccio di certo ai "recensori" che concordano il testo dell'articolo con i responsabili degli spazi pubblicitari della rivista, in funzione del contratto in essere con l'azienda costruttrice o con il distributore del prodotto in prova.

Soprattutto io non piaccio alla vasta platea di "amici" di traffichini e dei pataccari, vale a dire quegli appassionati le cui scelte poco o per nulla hanno a che fare con la qualità reale dei prodotti che acquistano, ma piuttosto con la scontistica e la rivendibilità...

Ora... caro Mario061... cosa dovrei fare -secondo te- per piacere a questa gente...? Buttarmi nel lago con un bel peso al collo...? Suvvia !!!

Segue
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Qualcuno non capisce...

Messaggio da F.Calabrese » martedì 17 settembre 2019, 10:59

Queste sono le mie parole di due giorni fa.
F.Calabrese ha scritto:
domenica 15 settembre 2019, 19:50
Banale... prendi un qualsiasi brano musicale e caricalo con Cool Edit Pro; poi seleziona un segmento con abbastanza basse frequenze.
A questo punto somma i due canali ed analizza il risultato in frequenza, e poi memorizza la curva (p.es. in giallo)...
Poi inverti uno dei due canali ed analizza di nuovo il risultato, sovrappponendolo sullo schermo (p.es. in verde o in rosso)...
Ora osserva la differenza tra i due spettri alle frequenze basse, diciamo sotto 150-200 Hz... e troverai anche 20 e passa decibel di differenza, segno che le basse nei due canali sono quasi perfettamente in fase...
E questa è la demenziale risposta di Tom Capraro.
Tom Capraro ha scritto:Dunque la confusione regna sovrana, l'ignoranza ancora peggio visto che calabrese non sa che in un brano musicale sono contenute tutte le componenti casuali menzionate prima. (rumore termico+rumore di riquantizzazione (se 16bit) + dither ect...) e che questi sono scorrelati tra il canale destro e quello sinistro in quanto di natura casuale.
Il segnale differenza tra un canale invertito non fornirà mai un risultato nullo...nemmeno se il nostro "genio" confrontasse il risultato della differenza tra due canali presi da una registrazione MONO.
Caro Tom... una persona corretta ed intelligente al tuo posto avrebbe preso un brano da un qualsiasi CD, lo avrebbe caricato con Cool Edit Pro (che hai e sai usare) ed avrebbe perso un minuto e mezzo per fare gli spettri della somma e della differenza tra i due canali, come ti chiedevo.

Con quella semplice operazione avresti scoperto che lo spettro della differenza tra i due canali è assai più povero di basse frequenze (sotto 150-200 Hz), IL CHE VUOL DIRE CHE ALLE FREQUENZE PIU' BASSE I DUE CANALI SONO REGISTRATI IN FASE TRA LORO.

Una persona più còlta e ragionante -al tuo posto- avrebbe dedotto la stessa cosa osservando un numero di diverse tecniche di ripresa microfonica, che hanno praticamente tutte in comune la minima distanza tra le capsule microfoniche dei due microfoni principali. Solo la Decca impiega tre microfoni distanti (meno di un metro tra loro), ma due mezzi metri sono ben poca cosa in termini di sfasamento quando si parla di lunghezze d'onda di diversi metri, come sono quelle della gamma bassa sopra citata.

Una persona logica avrebbe osservato che la massima parte delle incisioni moderne sono multimicrofoniche, per cui ogni traccia viene panpottata in parte sul canale destro ed in parte sul sinistro, ma sempre in fase (*).


Dunque tu dai dell'ignorante a me senza fare nemmeno uno straccio di verifica e senza avere (tu) nemmeno un minimo di cultura in materia di tecniche di ripresa stereo.


Ora, più che della tua intelligenza e cultura, io credo che dovremmo tutti insieme discutere di quanto siano poveracci e conniventi quelli che non ti rispondono correggendo le tue scempiaggini. Stai riducendo Mario Bon a fare la figura del cretino fazioso ad ogni TUO post che lui lascia passare indenne da critiche, mentre sui miei parla di "problemi lessicali" ad ogni pié sospinto. E cosa dire di quegli "espertoni", come p.es. carlochiarelli, che si bevono le tue scempiaggini senza battere ciglio...? Sono davvero così fessi ed ignoranti da non comprendere nemmeno l'evidenza...???
IO sarei curioso di chiederglielo... :lol:

Segue
F.C.

(*): Alcune tecniche (p.es. il Q-Sound) utilizzano piccole quote di segnale in controfase, al fine di ampliare la scena oltre l'angolo sotteso dai diffusori, ma questo riguarda le frequenze medie ed alte: non certo la basse di cui stiamo parlando.
Infine, i mixer digitali consentono di introdurre delay che sincronizzano gli arrivi, ma questo di solito significa ridurre ancor più lo sfasamento tra i due canali, ammesso che qualcuno missi le basse frequenze a destra o a sinistra soltanto.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Qualcuno non capisce...

Messaggio da F.Calabrese » martedì 17 settembre 2019, 14:11

Mario061 ha scritto:...
Invece che perdere tempo a criticare, invece di stare al pc a seguire tutti i forum e poi fare le pulci a tutti, fai il tuo lavoro senza preoccuparti del prossimo. Saranno felici in molti se vedranno un tuo diffusore in commercio e meno polemiche sul tuo forum...per primi gli appartenenti al tuo forum...
Se ci pensi, il mio lavoro è diventato proprio QUELLO (di fare le pulci a tutti), ma non per mia decisione, bensì per la stupidità dei pataccari e dei loro amici.
L'ho scritto cento volte, che se non fossi stato bannato dai forum di AR (poi morto...) e da quello di VHF (poi sempre peggiorato...) io oggi starei a dare consigli agli autocostruttori e magari venderei un impianto all'anno... in pace con tutti.

Tentando di farmi fuori, mi hanno indotto a reagire in un modo che ai lettori piace: prova a contare il numero di letture in un giorno dei thread sulle prove di AR... e vedrai che in un mese mi leggono cinque volte più lettori di quante copie vende quella stessa rivista. Ma certo non mi leggerebbero se scrivessi solo le solite banalità tipiche dei leccapavimento promossi "recensori".
Poi leggi anche il numero di letture di questo thread e dell'altro su Mario Bon... :lol:

Quindi fattene una ragione: ormai è andata così e la mia voce critica resterebbe attiva anche se decidessi di non vendere più alcun diffusore. In fondo io ho altre possibilità di lavoro (per una perizia si va dai 500 Euro per una o due ore di lavoro, alle decine di migliaia per le vertenze più impegnative).

L'unica possibilità che io chiuda con le polemiche è che gli altri concordino di farlo anche nei miei confronti: ma sono troppo stupidi per farlo.

Ti ricordo che i miei thread vengono sistematicamente linkati sui più importanti Gruppi FB, per cui tanti appassionati stanno aprendo gli occhi da anni, con ricadute estremamente negative per tutti i pataccari che se la sono tirata addosso, facendo gli sbruffoni.

Fatti assumere (con il tuo supercurriculum non sarà un problema) da qualche azienda che produce diffusori e fai la differenza rispetto alla concorrenza, non a parole ma con i fatti.
Tanto è semplice, visto che (tu dici) sono tutti progettisti pataccari... E da quello che scrivi su di te dovresti essere in grado di fare meglio e facendo pure risparmiare soldi sui materiali al datore di lavoro. Non serve che tiri fuori progetti di trombe che fanno su Alfa Centauri, con le tue autocertificate competenze potesti fare miracoli anche producendo un semplice due vie RD...
Anche questo io l'ho spiegato tante volte, ma mi ripeto volentieri: io sono un professionista, che porta a buon fine un certo numero (non elevato) di commesse ogni anno. Le Aziende giustamente pretendono l'esclusiva, per cui io -da professionista- dovrei rinunciare ad utili certi, in cambio di un importo che (lo so per esperienza) non sarebbe mai eguale.

Pensaci bene, Mario061... quanto credi che Aziende come Opera o Sonus Faber paghino i loro progettisti...? Non molto, credimi, e la prova sta nel fatto che tutti i progetti usciti in questi ultimi anni non differiscono affatto da quelli che potrebbe fare un qualsiasi autocostruttore, appena più esperto della media.
Se non sbaglio il progettista dei diffusori SF è laureato in marketing e "motivazione di agenti e negozianti", per cui lo stipendiano per altro, tra un "progetto" e l'altro...
Quanto a Mario Bon: quanti progetti ha fatto negli ultimi dieci anni...? Dieci...?? E quanto pensi che possano pagarli, vista la loro assoluta banalità...???

Quanto al fatto che io potrei fare di meglio... questo lo sanno bene tutti coloro che hanno ascoltato il Kit con le Pro-838 o il "due vie serio", che ha stracciato praticamente tutti i diffusori RD ascoltati alle mostre negli ultimi sei anni... o più ancora... ed è un "due vie RD" ! Ma se va meglio lo si deve non certo alla compiacenza dei "recensori", ma al fatto che nel suo progetto sono utilizzate soluzioni fortemente innovative, anche se non pubblicizzate.

Comunque grazie della stima, che traspare dalle tue parole.

Saluti
F.C:

P.S.: A Tom è difficile rispondere senza insultarlo... Comunque si sta ridicolizzando da solo, per esempio con la sua pretesa di proporre esempi a supporto di una tesi che lui ha sparato senza capire nemmeno di cosa stessimo discutendo.


F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Qualcuno non capisce...

Messaggio da F.Calabrese » martedì 17 settembre 2019, 14:56

A carlochiarelli rispondo qui: viewtopic.php?f=5&t=8726&p=144431#p144431

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37486
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Qualcuno non capisce...

Messaggio da F.Calabrese » martedì 17 settembre 2019, 15:19

Tom Capraro ha scritto:Ebbene, i segnali registrati sotto i 150hz/200hz NON SONO nè assolutamente mono...e nemmeno perfettamente in fase. Punto...
Vedi... hai appena dimostrato a tutti che non sei in grado di fare un semplice ragionamento logico...

Io infatti ho scritto che troverai una differenza (p.es. di una ventina di deciBel) tra il livello dei bassi nella somma dei due canali, rispetto al livello (inferiore) nel segnale differenza.

Ebbene... se i due canali fossero "assolutamente mono" e "perfettamente in fase", allora la loro differenza darebbe zero...!

E' ovvio che ci possono essere piccole differenze, ma -se tu sapessi fare due conti- ti renderesti conto che una componente differenza a -20 (meno venti) deciBel significa che il segnale è panpottato al centro o che i due microfoni di ripresa (se sono solo due) sono distanti tra loro non più di qualche centimetro.

IL CHE E' ESATTAMENTE QUELLO CHE CERCO DI SPIEGARTI da due giorni almeno, scrivendo in lingua italiana.

Scommetto che tutti quelli che ci leggono (e sono tanti... come puoi vedere) hanno capito bene quel che ho scritto.

TUTTI TRANNE TE.

Ora però passiamo alle conclusioni; fino ad oggi io non sapevo se l'aggettivazione più consona al tuo modo di rispondere fosse quella che ti descrive come del tutto in malafede, oppure un semplice cretino. Ma questi ultimi tuoi post fanno nascere in tutti il dubbio che tu abbia per davvero un serissimo problema a formulare anche un semplice ragionamento logico, trascrivendolo poi.

Sono ormai troppe le occasioni in cui tu rispondi "fischi per fiaschi" da pensare che tu lo faccia solo per baldanzosa malafede... Forse è vero che di misure non ne capisci assolutamente nulla, DA SEMPRE, e questo spiegherebbe molte cose di quel che scrivi.

Solo una persona illogica -solo per farti un esempio- può pensare che il suono di una coppia di diffusori possa essere descritto da una singola misurazione in un singolo punto di spazio in un ambiente domestico, alla posizione d'ascolto(*). Una persona logica confronterebbe le misure prese in campo ravvicinato con quelle effettuate in ambiente... e qualora riscontrasse una ben diversa estensione di risposta in basso nel secondo caso, andrebbe a cercare (magari con altre misure) una spiegazione al fenomeno. E questo io l'ho fatto più volte, riferendo qui sul Forum.

Fattene una ragione: tu NON SEI MAI STATO IN GRADO, di fare un ragionamento logico-deduttivo, trascrivendolo in termini comprensibili da tutti e non "come fosse Antani..." !!!

Saluti
F.C.

(*): Ti ricordo che quando io vado a casa di amici a misurare i loro diffusori, faccio sempre decine e decine di misure di risposta e di distorsione. Poi magari ne pubblico due o tre, per chiarezza. Sulle Focal Grand Utopia di misure ne ho fatte centinaia.

Rispondi