servopotenziometri,conoscerli per saperli riparare

La sezione principale

Moderatore: F.Calabrese

Rispondi
doc elektro
Messaggi: 1444
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 9:33
Località: vicino alla to-sv
Contatta:

servopotenziometri,conoscerli per saperli riparare

Messaggio da doc elektro » domenica 13 settembre 2020, 13:15

Eccomi con un altro articolo che DEVE accontentare tanto gli appassionati che i vintagisti che (e mettiamo pure loro) gli autocostruttori. Ma principalmente i RIPARATORI

i servopotenziometri....che cosa sono,cosa servono ,perchè si usano.
Intanto...una foto

Che cosa sono: Principalmente dei potenziometri che POSSONO essere azionati a distanza tramite comandi elettrici. Possono ma non DEBBONO,tuttavia si pensi il caso di un jukebox in un bar pieno di gente dove si deve alzare il volume perchè il locale è pieno o abbassare perchè è vuoto. Senza spostare tutti i momenti due quintali di jukebox.
Nonostante la comodità di questo sistema i juke che lo hanno sono POCHISSIMI perchè sono apparsi quando il jukebox era in calo .

Ma lo stesso sistema è stato usato in tanti ampli da casa per cui seguitemi nella discussione e vi spiegherò come fare le riparazioni. Così eviterete di buttare roba che potrebbe ancora lavorare.

Ma uno potrebbe dire....caspita ma a che cosa servono? esistono un sacco di integrati che fanno le funzioni di volume alti bassi e bilanciamento pilotandoli in corrente continua,che senso ha una complicazione simile?

Ha senso eccome perchè gli integrati sono MOSTROSAMENTE più rumorosi e distorcenti di comuni potenziometri.
Inoltre appunto perchè pilotati in tensione è sufficiente una deriva del gruppo elettrogeno o qualche dispersione per trovarsi magari alle 3 di notte col volume al massimo o col volume bassissimo a sala piena.
Inoltre possono generare colpi in accensione e spegimento.
Il servopotenziometro NO!

Inoltre vogliono altri ausiliari di controllo e sopratutto non posseggono il "controllo manuale" quindi se si perde il telecomando ci attacchiamo al ....tram!
Si,come i televisori di ultimissima generazione che non posseggono più i tasti manuali. A casa mia quando finirà la manfrina del virus ritornerà il buon mivarone da 30 kg,ora sul tavolino ci dormono i gatti. Molto più belli da vedere del teatrino dei personaggi in cerca d'autore.

Svantaggi? Altrochè...mentre l'integrato è uno solo qui ci sono:

-un circuito di amplificazione
-un potenziometro
-una trasmissione mecanica
-una logica di controllo motore.

Quindi molta più roba che si può guastare

Cominciamo dal circuito di amplificazione,normalmente questi potenziometri hanno tutti le prese fisiologiche e varie compensazioni e quindi possono (e di solito hanno) avere molti componenti in più che possono dissaldarsi ,alterarsi o andare in corto.
Non serve spendere parole più di tanto su un circuito che ogni riparatore DEVE poter riparare visto che è identico a un juke o un ampli normale,ci sono solo più pezzi da provare

Il potenziometro di solito è più lungo perchè realizzato a perno passante e nella parte dietro è installata la FRIZIONE che serve a tenerlo vincolato solo lo stretto necessario per farlo ruotare ma ne consente la rotazione a mano.
Sarebbe bene non innondare di lubrificante la frizione perchè lo svitol e i vari pulitori di contatti NON sono la medicina universale

Dopo la frizione c'è il RIDUTTORE che sono di solito due o tre ingranaggi che fanno ruotare il perno a bassa velocità,anche qui il controllo visivo vi farà vedere eventuali denti rotti. Il potenziometro solitamente viene venduto completo.

La logica di controllo come si vede dalla foto è fatta da un circuito che consente al motore di ruotare nei due sensi. Come vedete nello schema a seconda di quale transistor viene eccitato il motore ruota in un senso o nell'altro.
PRUDENZA se si trovano integrati scoppiati o resistenze bruciate in questa zona perchè di solito le "disgrazie" non sono mai sole,quindi provare SEMPRE con una fonte di corrente separata se il motorino gira e sostituire SEMPRE i componenti a coppie.

Perchè se lo vedete di fatto è come un ampli a ponte. E un corto si ripercuote sull'altro ramo,non può fare altrimenti

Veniamo ra al potenziometro,purtroppo se si usura la pista di grafite non si possono fare grandi cose tuttavia è possibile farli vivere ancora un pò usando grasso per cuscinetti,quello che la skf vende nei tubetti.
Perchè fanno una sorta di vena liquida con la grafite che consente di finire la stagione

Per gli autocostruttori....volutamente ho messo il circuito con auto-loudness... :lol: se non sapete toglierlo...andate a lamentarvi con George Rock-ola...è sepolto a Chicago...
Allegati
servopotenziometro.jpg
servopotenziometro.jpg (108.19 KiB) Visto 627 volte
DSC_0000064.jpg
DSC_0000064.jpg (37.33 KiB) Visto 631 volte
A casa mia si usano i controlli di tono,gli equalizzatori e si usano ancora i tubi catodici. A volte un continental ti può fare volare più in alto dello space shuttle. Certa musica finisce nella stufa,non mi dispiace

Rispondi