Primo HIFI decente

La sezione principale

Moderatore: F.Calabrese

F.Calabrese
Messaggi: 38301
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Primo HIFI decente

Messaggio da F.Calabrese » domenica 10 gennaio 2021, 19:46

Per fortuna si può risolvere in vari modi... (vedi le tue Pro-838) ;) ;) ;)

Saluti
F.C.

Bruno
Messaggi: 41
Iscritto il: lunedì 14 dicembre 2020, 19:59

Re: Primo HIFI decente

Messaggio da Bruno » lunedì 11 gennaio 2021, 13:21

F.Calabrese ha scritto:
sabato 9 gennaio 2021, 19:49
Bruno ha scritto:
sabato 9 gennaio 2021, 19:29
Qualcuno mi spiega per favore perché è sbagliato piazzare i diffusori in questo modo ?
Ragioniamoci insieme.

I piccoli diffusori da stand finiscono inevitabilmente collocati ad una certa distanza dalla parete posteriore.

Ma alle basse frequenze tutti i diffusori NON sono direttivi, in quanto sorgenti puntiformi (=piccoli rispetto alle lunghezze d'onda che emettono).

Quindi il piccolo diffusore metterà la stessa quota di energia verso l'ascoltatore e verso la parete alle spalle, alle basse frequenze.

Ma le pareti dei nostri ambienti riflettono il 99 per cento di quel che vi incide, sempre alle basse frequenze.

E se il piccolo diffusore è poco distante dalla parete di fondo, questa riceverà moltissima energia, che rifletterà pari pari.


Ora attenzione: l'onda riflessa sarà anch'essa omnidirezionale, per cui punterà anche in direzione dell'ascoltatore, dove però arriverà con un piccolo ritardo, vale a dire quello che occorre per fare il percorso diffusore-parete-diffusore...

Ad ogni ritardo corrisponde una differenza di fase tra l'emissione diretta e quella ritardata: ad alcune frequenze si sommeranno (producendo un picco di 3 o 6 dB, a seconda dell'impedenza di radiazione in gioco). Ad altre frequenze si cancelleranno a vicenda, producendo un bel buco nella risposta in frequenza. la frequenza alla quale si verifica questo buco cambia in funzione della distanza dalla parete di fondo.


Wall_dip_Genelec.jpg


Qualcosa di simile accade anche per le riflessioni dalle pareti laterali, se queste sono vicine al diffusore.

Spero di aver spiegato semplicemente il motivo per cui i diffusori su stand funzionano SEMPRE male, perlomeno in gamma bassa.


Saluti
F.C.
Grazie una bella spiegazione anche per un principiante come me, e mi permetto di obiettare, ma qiu forse non ho capito ciò che volevi dire, sui diffusori da stand, i diffusori da pavimento, sono spesso i più costosi ma anche quelli che hanno la migliore resa sonora, ovviamente non è una regola anzi, non sono le dimensioni che contano ma la qualità costruttiva, i materiali utilizzati, esistono diffusori enormi e scadenti e diffusori piccoli che hanno una resa sonora sorprendente.Spesso bisogna scendere a compromessi si sceglie in base alla diponibiltà

Bruno
Messaggi: 41
Iscritto il: lunedì 14 dicembre 2020, 19:59

Re: Primo HIFI decente

Messaggio da Bruno » lunedì 11 gennaio 2021, 13:30

Ho fatto delle prove ho collocato i miei diffusori di fronte al mio punto di ascolto la migliore posizione che posso ottenere in base alla regola del triangolo, collegando i diffusori con circa 9m di cavo da 4mm
Poi li ho posizionati di lato al mio punto di ascolto collegando i diffusori con due metri di cavo, la seconda posizione risulta essere la migliore si ottengono bassi più profondi e forse anche un suono più nitido.
Può dipendere dalla lunghezza del cavo? ho dalla stanza che quel punto è più adatto?

PrandiniFabio
Messaggi: 583
Iscritto il: lunedì 4 luglio 2016, 8:43
Località: Mantova

Re: Primo HIFI decente

Messaggio da PrandiniFabio » lunedì 11 gennaio 2021, 14:18

Buongiorno,
Le dimensioni contano, e non poco, mentre i cavi no! Basta abbiano una sezione decente.
Se vuoi ascoltare suoni a bassa frequenza con poca distorsione e ad un livello accettabile non puoi transigere dalle dimensioni, è una questione di fisica, non di pubblicità, sono anni che intortano gli appassionati con cassettine ridicole e con woofer ignobili, decantando la bontà di simili scelte. Ogni altoparlante meno si muove e meno distorce, quindi più si riesce a costruirlo grande e meglio è, oppure lo si carica in modo da ridurre il più possibile l'escursione, il contrario di quello che si vede in giro, in più si ha come corollario un'efficenza maggiore e quindi necessità d'amplificazione minore, vedi possibilità di usare ampli a valvole.
Bruno, senti meglio non per il cavo, ma per la posizione.
Saluti
Fabio

Bruno
Messaggi: 41
Iscritto il: lunedì 14 dicembre 2020, 19:59

Re: Primo HIFI decente

Messaggio da Bruno » lunedì 11 gennaio 2021, 18:05

PrandiniFabio ha scritto:
lunedì 11 gennaio 2021, 14:18
Buongiorno,
Le dimensioni contano, e non poco, mentre i cavi no! Basta abbiano una sezione decente.
Se vuoi ascoltare suoni a bassa frequenza con poca distorsione e ad un livello accettabile non puoi transigere dalle dimensioni, è una questione di fisica, non di pubblicità, sono anni che intortano gli appassionati con cassettine ridicole e con woofer ignobili, decantando la bontà di simili scelte. Ogni altoparlante meno si muove e meno distorce, quindi più si riesce a costruirlo grande e meglio è, oppure lo si carica in modo da ridurre il più possibile l'escursione, il contrario di quello che si vede in giro, in più si ha come corollario un'efficenza maggiore e quindi necessità d'amplificazione minore, vedi possibilità di usare ampli a valvole.
Bruno, senti meglio non per il cavo, ma per la posizione.
Saluti
Fabio
Grazie per la spigazione sui cavi
gli altoparlanti da pavimento sono la soluzione top, ne sono convito, ma è altrettanto vero che costano di più, per questo motivo ho scelto quelli da stand, in futuro li associo a diffusori da pavimento,
aggiungere un subwoofer si può avere lo risultato? non credo

PrandiniFabio
Messaggi: 583
Iscritto il: lunedì 4 luglio 2016, 8:43
Località: Mantova

Re: Primo HIFI decente

Messaggio da PrandiniFabio » lunedì 11 gennaio 2021, 18:28

Un sub può migliorare la situazione, ma bisogna saperlo installare, il diffusore da stand parte già con un grosso problema: nasce con l'obiettivo di fargli riprodurre anche le basse frequenze e di conseguenza, essendo piccolo, bisogna modificare alcuni parametri del piccolo woofer i quali portano inevitabilmente ad alta distorsione che con il sub non è il problema principale, mentre lo è l'efficenza, sacrificata per un'estensione più che altro virtuale verso le basse frequenze. Diverso sarebbe produrre un diffusore da stand dedito solo alle frequenze utilizzate più un sub, si potrebbe così puntare su un driver medio-basso dalle caratteristiche decenti nonostante le dimensioni. Comunque due diffusori da stand più sub sono senz'altro meglio che senza, almeno guadagni in distorsione.
Saluti
Fabio

F.Calabrese
Messaggi: 38301
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Primo HIFI decente

Messaggio da F.Calabrese » lunedì 11 gennaio 2021, 19:31

PrandiniFabio ha scritto:
lunedì 11 gennaio 2021, 18:28
Un sub può migliorare la situazione, ma bisogna saperlo installare, il diffusore da stand parte già con un grosso problema: nasce con l'obiettivo di fargli riprodurre anche le basse frequenze e di conseguenza, essendo piccolo, bisogna modificare alcuni parametri del piccolo woofer i quali portano inevitabilmente ad alta distorsione che con il sub non è il problema principale, mentre lo è l'efficenza, sacrificata per un'estensione più che altro virtuale verso le basse frequenze. Diverso sarebbe produrre un diffusore da stand dedito solo alle frequenze utilizzate più un sub, si potrebbe così puntare su un driver medio-basso dalle caratteristiche decenti nonostante le dimensioni. Comunque due diffusori da stand più sub sono senz'altro meglio che senza, almeno guadagni in distorsione.
Saluti
Fabio

Quoto e sottoscrivo in pieno... ;)

Grazie Fabio
F.C.

Bruno
Messaggi: 41
Iscritto il: lunedì 14 dicembre 2020, 19:59

Re: Primo HIFI decente

Messaggio da Bruno » martedì 12 gennaio 2021, 20:34

Ho letto un articolo dove dice che il supporto per le casse ha la sua importanza, perché le casse mentre suonano producono vibrazioni che, inevitabilmente si scaricano sul supporto che le sostiene, se il supporto non è in grado di fornire un appoggio stabile esente da vibrazioni, il sistema cassa supporto diventa instabile, comincia ad oscillare, anche impercettibilmente, andando a sporcare il segnale prodotto dagli altoparlanti.
Ora io pensavo di appoggiarle su delle colonne alte 60cm in ceramica, credo che questa soluzione sia da scartare in quanto sono leggere e quindi forse troppo poco stabili, la seconda opzione che ho preso in considerazione sono delle colonnine in polvere di marmo peso 15kg più il piedistallo e piano di appoggio arrriviamo a 20kg. immagino sia la soluzione giusta?
Grazie a tutti per il supporto

F.Calabrese
Messaggi: 38301
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Primo HIFI decente

Messaggio da F.Calabrese » martedì 12 gennaio 2021, 23:38

Caro Bruno

Se la distanza dalla parete posteriore introduce un buco di 15 dB in gamma bassa, quanto vuoi che conti -all'ascolto- qualche minima emissione (magari a -40 dB) causata da vibrazioni spurie...?

Hai mai ascoltato con attenzione quanti "rumoretti" fanno i woofers, vale a dire i loro centratori e le sospensioni...?

Quando leggo certe cose ho l'impressione che per gli appassionati conti sempre il capello, più della trave.

Saluti
F.C.

XAG
Messaggi: 1
Iscritto il: martedì 5 gennaio 2021, 15:58

Re: Primo HIFI decente

Messaggio da XAG » mercoledì 13 gennaio 2021, 9:37

Magari l'appassionato ignora che il suo sistema ha un buco in gamma bassa perché il venditore non glielo ha detto e lui non ha misurato a casa sua il suo sistema.

Rispondi