Distorsione da nonlinearità dell'aria (2)

Una selezione ragionata
Messaggio
Autore
EDOARDO
Messaggi: 2702
Iscritto il: giovedì 14 ottobre 2010, 7:15

Re: Distorsione da nonlinearità dell'aria (2)

#31 Messaggio da EDOARDO » mercoledì 6 aprile 2011, 7:29

landscape1 ha scritto:
F.Calabrese ha scritto:
landscape1 ha scritto:...il grafico che hai postato inizialmente ha la scala della potenza espressa in watt che arriva a 10.
Quando parli del driver ale, pare che tu parta dalla potenza massima sopportabile (70 w)
poi parli di distorsione del 7%
se riguardiamo il grafico, dovremmo essere inevitabilmente su potenze inferiori a 10 watt...
(in effetti nel p.s. ritona il valore di 10 watt)...
ATTENZIONE... NEL GRAFICO SI PARLA DI "WATT ACUSTICI", CHE SONO DIVERSI DAI WATT ELETTRICI...

I "watt acustici" sono dati dalla moltiplicazione dei "Watt elettrici" per il rendimento del diffusore... Come dire che 70 Watt elettrici, inviati ad un diffusore con il trenta per cento di rendimento, produrranno 21 Watt acustici irradiati...!

Un watt acustico corrisponde a 109 dB ad un metro, in campo libero, ed a 112 dB in campo emisferico (in entrambi i casi se il diffusore è omnidirezionale).

Saluti
F.C.

P.S.: Non concordo sul fatto che in ambienti domestici siano tollerabili elevati livelli di distorsione... Come mai, se passiamo ad un diffusore meno distorcente, questa differenza di avverte bene, a qualsiasi livello d'ascolto...???
rimane il fatto che la scala si ferma a 10 watt e invece il tuo ragionamento si riferisce a 21 watt (acustici): come hai fatto a fargli corrispondere il 7% di distorsione sulla base di quel grafico se si ferma a 10?
La questione è comunque solo apparentemente marginale
in quanto il 7% di distorsione è sicuramente udibile
ma un conto è avere questa distorsione alla potenza massima (che forse non utilizzeremo mai)
un conto è averla a volumi raggiunti normalmente.
Io penso che dovremmo ragionare su questi ultimi

Ribadisco: non credo che chi utilizza sistemi a tromba in ambienti domestici
abbia intenzione di raggiungere picchi di 135 db
se poi non è così, chiedo umilmente scusa
chissà perchè si è sempre convinti che chi ascolta con fullhorn abbia ambienti di 30 -40-50mq cè gente che ascolta impianti fullhorn(forse non è il caso limite mio o di land..)a 7-9mt di distanza,e vorrei ricordare che vale la legge sul decadimento d'energia sonora al raddoppio della distanza..senza contare l'energia del campo riberberato.a queste distanze i watt elettrici salgono e ovviamente anche i corrispondenti db spl..in regime continuo con il conseguente regime di picco il quale con certe registrazioni hd ha valori belli alti..

F.Calabrese
Messaggi: 29577
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Distorsione da nonlinearità dell'aria (2)

#32 Messaggio da F.Calabrese » mercoledì 6 aprile 2011, 12:31

EDOARDO ha scritto:la non linearità dell'aria se ricordo bene fabrizio è la differente elasticità delle molecole tra la fase di compressione e quella di espansione..o sbaglio?
Non sbagli...! (anche se la spiegazione vera è assai più complessa...)

Saluti
F.C.

audiofilofine
Messaggi: 6164
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2011, 12:06
Contatta:

Re: Distorsione da nonlinearità dell'aria (2)

#33 Messaggio da audiofilofine » mercoledì 6 aprile 2011, 16:52

ma la prova con aria calda attorno al diaframma e al rifasatore l'avete mai fatta?
una candelina a debita distanza con sopra una cappa sottile di metallo sotto al driver........
ciapàl sòt che lè un biscott

eugenio_prete
Messaggi: 1122
Iscritto il: martedì 6 agosto 2013, 12:21
Località: Venafro

Re: Distorsione da nonlinearità dell'aria (2)

#34 Messaggio da eugenio_prete » martedì 8 luglio 2014, 16:51

audiofilofine ha scritto:ma la prova con aria calda attorno al diaframma e al rifasatore l'avete mai fatta?
una candelina a debita distanza con sopra una cappa sottile di metallo sotto al driver........
Una resistenza che riscalda la gola della tromba?
Pseudobbistagnurant

eugenio_prete
Messaggi: 1122
Iscritto il: martedì 6 agosto 2013, 12:21
Località: Venafro

Re: Distorsione da nonlinearità dell'aria (2)

#35 Messaggio da eugenio_prete » martedì 8 luglio 2014, 17:45

A parte questi esperimenti alchimistici, leggendo bene le scannerizzazioni che ha postato Fabrizio, soprattutto quella di pag.225 del manuale dove è scritto esattamente ciò che è riportato nel manuale JBL per i diffusori da Cinema viewtopic.php?f=5&t=4887&start=20
E' bello quindi osservare che un colosso come la JBL abbia utilizzato i principi dettati da Olson per sviluppare i suoi diffusori di maggior pregio (che non sono di certo le Everest) e che le trombe meno distorcenti già erano state teorizzate nel 1940...
Pseudobbistagnurant

F.Calabrese
Messaggi: 29577
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Distorsione da nonlinearità dell'aria (2)

#36 Messaggio da F.Calabrese » martedì 8 luglio 2014, 18:09

eugenio_prete ha scritto:... le trombe meno distorcenti già erano state teorizzate nel 1940...
VERO...!

Aggiungiamo che il 1940 è anche l'anno di nascita delle Klipschorn, il cui basso (ma non il medio... dove sarebbe importante...) è abbastanza vicino ad una tromba di seconda generazione (ma in effetti è una cosa diversa).

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 29577
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Distorsione da nonlinearità dell'aria (2)

#37 Messaggio da F.Calabrese » lunedì 7 agosto 2017, 1:07

Riporto all'attenzione... visto che si tratta di un argomento assolutamente fondamentale...!!!

Saluti
F.C.

Rispondi