Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

La sezione principale

Moderatore: F.Calabrese

F.Calabrese
Messaggi: 36082
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

Messaggio da F.Calabrese » venerdì 1 novembre 2019, 16:32

Ora però esaminiamo un'altra collocazione: la tradizionale "bookshelf", vale a dire con il diffusore in libreria (vuota in questo caso).

0 cm da muro su stand.jpg
0 cm da muro su stand.jpg (206.41 KiB) Visto 525 volte

Il rendimento è di 82 + 9 = 91 dB/1W/1m ed i 30 Hz sono a -12 dB.

Peccato che ci sia quel rinforzo tra 80 e 110 Hz, non facile da equalizzare, perché dipende probabilmente dal basso fattore di forza del woofer.

Segue
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 36082
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

Messaggio da F.Calabrese » venerdì 1 novembre 2019, 16:35

Una collocazione più lineare -e quindi più facile da equalizzare- è quella su stand alto, ma a 90 cm. dalla parete di fondo (parlo del pannello frontale del diffusore).
90 cm da muro su stand.jpg
90 cm da muro su stand.jpg (206.25 KiB) Visto 525 volte

Il rendimento sopra 80 Hz è rimasto più o meno lo stesso (91 dB/1W/1m) ma a 30 Hz abbiamo perso tre preziosi deciBel, e soprattutto abbiamo capito una cosa fondamentale: QUESTA E' LA COLLOCAZIONE IDEALE NEL CASO DI WOOFERS ECONOMICISSIMI...!

E questo spiega tante cose, come p.es. il fatto che questa sia la collocazione più diffusa tra i diffusori "plin plin", vale a dire quelli che suonano solo e soltanto con brani di voci femminili più o meno accompagnate da chitarre o poco più.

Segue
F.C.

P.S.: Se tornate indietro alla prima pagina del thread, troverete il confronto con la misura effettuata alla stessa distanza dalla parete di fondo, ma con il woofer sul lato del diffusore. Il che fa perdere altri due dB di rendimento...

F.Calabrese
Messaggi: 36082
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

Messaggio da F.Calabrese » venerdì 1 novembre 2019, 16:41

Poscritto importante: nel grafico nel post che precede avrete notato una curva di risposta che cala gradualmente sotto 80 Hz.

Ebbene... un progettista anche discreto sa bene come linearizzarla, attenuando le frequenze medie ed alte, per esempio con un filtro passa-basso del primo ordine o con uno di ordine superiore ma sovrasmorzato (notate la resistenza in serie ai condensatori).

Operando in questo modo, però, il nostro progettista avrà sacrificato il rendimento di tutto il diffusore, di fatto trasformandolo in un'anatra zoppa.

La stessa fesseria la potrebbe fare il progettista inesperto che tentasse l'approccio di aumentare la massa del woofer oppure di farsi realizzare un woofer con una bobina più lunga e meno efficiente... Otterrebbe sempre lo stesso risultato: un diffusore peggiore.

Saluti, per ora
F.C.

drews
Messaggi: 89
Iscritto il: mercoledì 10 aprile 2013, 23:08
Località: Roma

Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

Messaggio da drews » sabato 2 novembre 2019, 12:28

Quindi alla fine quale posizionamento hai scelto per il tuo ambiente?

Ciao
Andrea

discohouse
Messaggi: 858
Iscritto il: sabato 14 febbraio 2015, 14:59

Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

Messaggio da discohouse » sabato 2 novembre 2019, 12:30

G
F.Calabrese ha scritto:
venerdì 1 novembre 2019, 16:41
Poscritto importante: nel grafico nel post che precede avrete notato una curva di risposta che cala gradualmente sotto 80 Hz.

Ebbene... un progettista anche discreto sa bene come linearizzarla, attenuando le frequenze medie ed alte, per esempio con un filtro passa-basso del primo ordine o con uno di ordine superiore ma sovrasmorzato (notate la resistenza in serie ai condensatori).

Operando in questo modo, però, il nostro progettista avrà sacrificato il rendimento di tutto il diffusore, di fatto trasformandolo in un'anatra zoppa.

La stessa fesseria la potrebbe fare il progettista inesperto che tentasse l'approccio di aumentare la massa del woofer oppure di farsi realizzare un woofer con una bobina più lunga e meno efficiente... Otterrebbe sempre lo stesso risultato: un diffusore peggiore.

Saluti, per ora
F.C.
Ripasso interessante, grazie
Potresti però ripostare i vari grafici con la risosta ampliata a 750hz come quello della collocazione angolo?

Che correlazione c'è tra il fattore di forza e la collocazione in ambiente ,se si può dire,visto che hai a cennato la cosa
Grazie
Andrea

F.Calabrese
Messaggi: 36082
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

Messaggio da F.Calabrese » sabato 2 novembre 2019, 14:38

drews ha scritto:
sabato 2 novembre 2019, 12:28
Quindi alla fine quale posizionamento hai scelto per il tuo ambiente?
Io -per i miei impianti- adotto configurazioni differenti, di cui ho già accennato.

Questo non è un Kit, ma solo un esempio utile per ragionare insieme.

Segue
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 36082
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

Messaggio da F.Calabrese » sabato 2 novembre 2019, 14:42

discohouse ha scritto:
sabato 2 novembre 2019, 12:30
...
Potresti però ripostare i vari grafici con la risosta ampliata a 750hz come quello della collocazione angolo?

Che correlazione c'è tra il fattore di forza e la collocazione in ambiente ,se si può dire,visto che hai accennato la cosa
Belle domande !

In angolo non è quasi mai possibile salire oltre 2-300 Hz. perché -come avete visto- si perde ogni vantaggio.

Quanto al fattore di forza è vero che i woofers con valori più alti sono tipicamente più facili da interfacciare, specialmente se li si colloca in terra o alla confluenza di più pareti.

Domani conto di approfondire.

Saluti
F.C.

drews
Messaggi: 89
Iscritto il: mercoledì 10 aprile 2013, 23:08
Località: Roma

Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

Messaggio da drews » sabato 2 novembre 2019, 19:03

F.Calabrese ha scritto:
sabato 2 novembre 2019, 14:38
drews ha scritto:
sabato 2 novembre 2019, 12:28
Quindi alla fine quale posizionamento hai scelto per il tuo ambiente?
Io -per i miei impianti- adotto configurazioni differenti, di cui ho già accennato.

Questo non è un Kit, ma solo un esempio utile per ragionare insieme.

Segue
F.C.
Ed ogni ambiente ha il suo posizionamento ideale. Sarebbe importante specificare che queste misure che dimostrano bene quanto il posizionamento influenza la resa finale di un impianto, valgono nel tuo ambiente.
La cosa migliore infatti è misurare e, quando possibile, posizionare i diffusori nel punto ideale.

Ciao
Andrea

drews
Messaggi: 89
Iscritto il: mercoledì 10 aprile 2013, 23:08
Località: Roma

Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

Messaggio da drews » sabato 2 novembre 2019, 19:27

F.Calabrese ha scritto:
sabato 2 novembre 2019, 14:42
discohouse ha scritto:
sabato 2 novembre 2019, 12:30
...
Potresti però ripostare i vari grafici con la risosta ampliata a 750hz come quello della collocazione angolo?

Che correlazione c'è tra il fattore di forza e la collocazione in ambiente ,se si può dire,visto che hai accennato la cosa
Belle domande !

In angolo non è quasi mai possibile salire oltre 2-300 Hz. perché -come avete visto- si perde ogni vantaggio.

Quanto al fattore di forza è vero che i woofers con valori più alti sono tipicamente più facili da interfacciare, specialmente se li si colloca in terra o alla confluenza di più pareti.

Domani conto di approfondire.

Saluti
F.C.
Il perché è dovuto al fatto che un ap con alto fattore di forza e quindi basso qts, ha una risposta in basso molto smorzata. il rinforzo dato dalla vicinanza di una o più pareti, aiuta a tirare su il livello in basso e a linearizzare.

Ciao
Andrea

F.Calabrese
Messaggi: 36082
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Thread fondamentale: risposta ed efficienza Vs collocazione

Messaggio da F.Calabrese » domenica 3 novembre 2019, 0:38

drews ha scritto:
sabato 2 novembre 2019, 19:03
Ed ogni ambiente ha il suo posizionamento ideale. Sarebbe importante specificare che queste misure che dimostrano bene quanto il posizionamento influenza la resa finale di un impianto, valgono nel tuo ambiente.
La cosa migliore infatti è misurare e, quando possibile, posizionare i diffusori nel punto ideale.
Proprio per evitare questa obiezione io ho misurato a 0,7-1-1,4 metri di distanza, vale a dire a distanze così ravvicinate da minimizzare l'influenza dell'ambiente (per la precisione: delle altre pareti).

Non è un caso che io abbi scartato tutte le misure effettuate a due metri di distanza, nelle quali erano riscontrabili ben altri effetti delle riflessioni.

Quello che interessava era il trend nella risposta ed il livello di rendimento, al variare della distanza dalle prime pareti.

Saluti
F.C.

Rispondi