Tutto sui livelli sonori e di segnale

Una selezione ragionata
Messaggio
Autore
EdoFede
Messaggi: 1144
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2015, 10:57
Località: Bologna

Re: Tutto sui livelli sonori e di segnale

#11 Messaggio da EdoFede » mercoledì 12 aprile 2017, 21:18

Già aggiunto al elenco dei thread più interessanti ;)

Ciao,
Edo

F.Calabrese
Messaggi: 37349
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Tutto sui livelli sonori e di segnale

#12 Messaggio da F.Calabrese » giovedì 13 aprile 2017, 11:39

Ho appena inserito i commenti ai grafici, cui vi rimando.

Fate bene attenzione al fatto che la Sala Santa Cecilia -qui a Roma- è una sala enorme (2600 posti) e relativamente fiacca.

Dunque i Pieni orchestrali ad 85-90 dB"A" di livello medio (ogni secondo) vanno considerati un minimo accettabile. Meglio sarebbe disporre di valori 5-6 dB superiori, che sarebbero assai più emozionanti.

Però si tratta di una sala la cui omogeneità nei livelli è veramente rimarchevole: una specie di miracolo, se si pensa che il progetto è stato rivisto in corso d'opera, eliminando verosimilmente un intero piano, quello che conteneva le pareti verticali (che mantengono in circolo l'energia).

Notate, in tutti i grafici, la normale differenza tra i livelli medi (ponderati "A") e quelli di Picco Lineare, che sono quelli per noi più importanti, in quanto DEVONO essere riprodotti senza clippare gli ampli...

Saluti
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37349
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Tutto sui livelli sonori e di segnale

#13 Messaggio da F.Calabrese » giovedì 13 aprile 2017, 11:40

E' il momento di fare le vostre domande !!!

Saluti
F.C.

geeksAgainstLoudness
Messaggi: 818
Iscritto il: mercoledì 9 novembre 2016, 6:26

Re: Tutto sui livelli sonori e di segnale

#14 Messaggio da geeksAgainstLoudness » giovedì 13 aprile 2017, 16:37

Innanzitutto GRAZIE a Fabrizio per introdurre argomenti cosi' interessanti.

La prima domanda e' una conferma sulle costanti di tempo delle linee verdi/blu sui brani musicali:
Verde (picco): senza costante di tempo, semplicemente il picco massimo per quell'intervallo di tempo
Blu (media): costante di tempo di circa 1 secondo

Quindi, nel caso dei tamburi, verde sarebbe 0dB e blu sarebbe -24dB, giusto? Quindi una differenza picco-media di 24dB.

Ora, quello che mi colpisce e' questo. Un'orchestra che suona ha un tracciato musicale molto piu' "pieno" dei tamburi, che hanno un impatto e poi molto silenzio. Per cui mi sarei aspettato, nel caso dell'orchestra, una picco-media molto piu' piccola, mentre anche li e' di circa 15-20dB. Da cosa dipende? Dalla sala fiacca? O e' piu' un indice del tipo di musica?
Ultima modifica di geeksAgainstLoudness il giovedì 13 aprile 2017, 16:55, modificato 2 volte in totale.

geeksAgainstLoudness
Messaggi: 818
Iscritto il: mercoledì 9 novembre 2016, 6:26

Re: Tutto sui livelli sonori e di segnale

#15 Messaggio da geeksAgainstLoudness » giovedì 13 aprile 2017, 16:47

La seconda domanda e' una curiosita'. Come si deduce dal mio nick, sono allergico alla loudness war. Visto che non mi e' chiarissimo come il plugin per Foobar di http://dr.loudness-war.info definisca il DR (non e' la semplice differenza picco-RMS ma una scala collegata a questi valori), potresti calcolare con Foobar il DR delle registrazioni live di questo thread? Tanto per avere un riferimento tra quelli che si definiscono dischi "good" (Dire Straits, DR13-14-15) ed un evento live.

geeksAgainstLoudness
Messaggi: 818
Iscritto il: mercoledì 9 novembre 2016, 6:26

Re: Tutto sui livelli sonori e di segnale

#16 Messaggio da geeksAgainstLoudness » giovedì 13 aprile 2017, 16:54

Ed infine l'ultimo post. Per essere veramente un Geek Against Loudness, voglio provare a trovare un metodo di restaurare i disastri registrati nella musica degli ultimi anni. Il declipper esiste gia' http://www.perfectdeclipper.com e piano piano sto cominciando a fare esperimenti.

Ma vorrei usare anche un decompressore. Il problema e', quanto decomprimere un brano compresso? L'analisi statistica mi ha fatto venire un'idea. Fintanto che nel comprimere un disco, ai fini della produzione finale, viene usato un compressore con un rapporto finito (che ne so, 4:1, 8:1...), ma non infinito, teoricamente dovrebbe essere possibile ri-decomprimerlo al suo messaggio originale.

In teoria, un brano compresso dovrebbe far vedere un'analisi statistica con quasi tutto il contenuto a destra, vicino allo 0dB digitale. E si potrebbe quindi dedurre il compressore dalla distribuzione statistica, avendo delle indicazioni tipo su una distribuzione realistica.

Come ti sembra come idea?

PrandiniFabio
Messaggi: 560
Iscritto il: lunedì 4 luglio 2016, 8:43
Località: Mantova

Re: Tutto sui livelli sonori e di segnale

#17 Messaggio da PrandiniFabio » giovedì 13 aprile 2017, 18:26

Buon giorno
Interessantissimo argomento, vorrei fare alcune mie considerazioni, forse errate.
Dai grafici io deduco che la potenza massima dell'amplificatore è solo per un periodo inferiore o uguale al secondo dopo si può "riposare", quindi serve un trasformatore di alimentazione decisamente più piccolo.
Il diffusore potrebbe rispondere integrando il segnale con la costante di tempo dell'orecchio, usando un centesimo della potenza necessaria per i picchi?
Se l'udito è lento, perché andare veloci?
probabilmente sto sbagliando, ma se così fosse si sfrutterebbero i "difetti" dell'udito per migliorare l'impianto.
Saluti
Fabio

F.Calabrese
Messaggi: 37349
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Tutto sui livelli sonori e di segnale

#18 Messaggio da F.Calabrese » venerdì 14 aprile 2017, 0:27

Bellissimi... i quattro post che precedono...!

Proverò a rispondere qui di seguito.

Grazie -a nome di tutti- per i bellissimi spunti...!!!

Segue
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37349
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Tutto sui livelli sonori e di segnale

#19 Messaggio da F.Calabrese » venerdì 14 aprile 2017, 0:34

geeksAgainstLoudness ha scritto:...
La prima domanda e' una conferma sulle costanti di tempo delle linee verdi/blu sui brani musicali:
Verde (picco): senza costante di tempo, semplicemente il picco massimo per quell'intervallo di tempo
Blu (media): costante di tempo di circa 1 secondo...
Esattamente... ma attenzione al fatto che il livello medio (=curva inferiore) è rilevato con una filtratura (=ponderazione "A") che attenua le basse frequenze sotto 500 Hz ed anche (poco) le altissime. Questa ponderazione è però preziosa per fornire un valore correlabile con quanto ascoltato (quando si ascolta a bassi livelli) o con il fastidio (quando si ascolta ad alti livelli). In definitiva una ponderazione utilissima, anzi... indispensabile.

Ora mi domanderete perché non si utilizza la ponderazione "A" anche per i valori di Picco... Beh... La risposta è semplicissima: nei picchi conta l'energia, vale a dire il prodotto della potenza dell'ampli per la sensibilità dei diffusori... Ed in questo caso qualsiasi ponderazione falserebbe il risultato.

Segue
F.C.

F.Calabrese
Messaggi: 37349
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: Tutto sui livelli sonori e di segnale

#20 Messaggio da F.Calabrese » venerdì 14 aprile 2017, 0:38

geeksAgainstLoudness ha scritto:...
Ora, quello che mi colpisce e' questo. Un'orchestra che suona ha un tracciato musicale molto piu' "pieno" dei tamburi, che hanno un impatto e poi molto silenzio. Per cui mi sarei aspettato, nel caso dell'orchestra, una picco-media molto piu' piccola, mentre anche li e' di circa 15-20dB. Da cosa dipende? Dalla sala fiacca? O e' piu' un indice del tipo di musica?
Osservazione straordinariamente logica ed intelligente.

E' vero... DOVREBBE essere come dici... ma in realtà le forme d'onda dei segnali musicale tendono -del tutto naturalmente- a produrre rapporti tra il livello medio e quello di picco superiori ad una ventina di deciBel. Ponderazione o meno...

Stiamo parlando del rapporto tra due valori rilevati ogni secondo...

Segue
F.C.

Rispondi