consiglio diffusori per un impiantino vintage

Moderatore: fileo

Messaggio
Autore
Ute
Messaggi: 723
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 17:16
Contatta:

Re: consiglio diffusori per un impiantino vintage

#21 Messaggio da Ute » venerdì 28 luglio 2017, 8:15

La curva di apprendimento del Behringer non è per nulla banale, ci vuole tanto impegno, e magari della strumentazione accessoria.
Se non te la senti puoi sempre iniziare da un sintoampli HT di ultima generazione che monti il Dirac, che è un correttore che funziona.
Lo userai in due canali, e quello che perderai come raffinatezza del messaggio sonoro (...) lo guadagnerai 10 volte come sua correttezza.
Guarda i prodotti della Emotiva, ad esempio.

ginono
Messaggi: 14
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:05

Re: consiglio diffusori per un impiantino vintage

#22 Messaggio da ginono » venerdì 9 febbraio 2018, 22:02

salve a tutti, sto quasi terminando il refresch dell'ambiente cercando di creare una disposizione il più simmetrica possibile dopo di chè arriverà il momento decisivo dei diffusori per i quali vi chiedero altri consigli nel frattempo girovagando in rete mi ha incuriosito la soluzione jbl sulle eon 615 mi potete spiegare a spanne l'utilità Immagine

F.Calabrese
Messaggi: 31068
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: consiglio diffusori per un impiantino vintage

#23 Messaggio da F.Calabrese » domenica 11 febbraio 2018, 11:12

Bella (ma non originale) l'idea di collocare un diffrattore davanti al woofer, per migliorarne la dispersione alle frequenze prossime all'incrocio.

Bruttissimi i piccoli condotti reflex e piuttosto anonima la tromba dei medi (che però sembra di seconda generazione).

Andrebbero ascoltate e -magari- misurate.

Saluti
F.C.

ginono
Messaggi: 14
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:05

Re: consiglio diffusori per un impiantino vintage

#24 Messaggio da ginono » domenica 11 febbraio 2018, 21:34

sarebbe una soluzione per allineare l'emissione delle basse con le alte.non avevo mai visto un diffusore con diffrattore sul medbasso.ricordo le 4343 che lo avevano sul tweeter semmpre jbl per altro
nella mia ignoranza il primo pensiero è stato ecco un'altro diffusore da centro commerciale poi riflettendo che sono jbl uso pro ho desistito dallo scriverlo. :oops:
c'e qualche cosa su youtube di queste casse ma per ora nessuna prova seria

ginono
Messaggi: 14
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:05

Re: consiglio diffusori per un impiantino vintage

#25 Messaggio da ginono » lunedì 12 febbraio 2018, 21:33

salve a tutti siccome tutti mi avete avvertito che se voglio mettermi in casa dei diffusori pro dovro imparare a settare l'acqustica del mio ambiente tramite un apparecchio tipo dcx2496 che sempre a vostro dire è molto complesso , per chi come me è zero in materia la cosa mi spaventa un pò.
riferito alle casse del post sopra potete valutare da questo filmato https://youtu.be/t2FSmJN_-nM se potrebbe essere una soluzione semplicistica alla mia portata per correggere errori macroscopici acqustici ambientali.
certo che questo funziona solo sui prodotti dedicati che sono casse attive classe D e questo immaginoc he vi farà storcere il naso
la mia avventura per riuscire ad ascoltare decentemente la musica in casa non è ancora iniziata e sono già confuso.

aggiungo per gli esperti,i componenti credo siano questi Woofer 5040715X e driver H 2414H-1 e qua potete vedere l'amp http://reconingspeakers.com/product/jbl ... l-5054674/

F.Calabrese
Messaggi: 31068
Iscritto il: giovedì 23 settembre 2010, 16:18
Località: Roma
Contatta:

Re: consiglio diffusori per un impiantino vintage

#26 Messaggio da F.Calabrese » mercoledì 14 febbraio 2018, 15:01

ginono ha scritto:
lunedì 12 febbraio 2018, 21:33
...
la mia avventura per riuscire ad ascoltare decentemente la musica in casa non è ancora iniziata e sono già confuso...
Il problema è che qui siamo tutti molto sinceri.

Finché si spende poco (500 Euro o poco più) è infatti facile portarsi a casa impianti con un eccelente rapporto qualità/prezzo (vedi p.es. i soliti ampli di Thomann e le solite Indiana Line).

Sopra ai 10-20 mila Euro ci sono soluzioni eccezionalmente performanti e sofisticatissime...

Il problema sta nel mezzo. In mezzo ci sono per il 90% delle grandi fregature e per il 10 per cento residuo ci sono impianti che presuppongono le conoscenze di un vero progettista, per farli suonare. Ma nessun progettista lavora sui prodotti altrui, risolvendone i difetti, a meno che non sia un inguaribile autolesionista.

Il mio consiglio sincero è quindi quello di spendere l'assoluto minimo indispensabile.

Saluti
F.C.

Steinbeck J.
Messaggi: 272
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2015, 12:14

Re: consiglio diffusori per un impiantino vintage

#27 Messaggio da Steinbeck J. » mercoledì 14 febbraio 2018, 16:27

Prova a dare un occhio alle JBL C211. Non se ti possano interessare o se possano entrare nel tuo ambiente, ma potrebbero esserti utili per la musica che ascolti.
Mi sembra costino attorno ai 700 euro a diffusore. Sono pronto a scommettere che tra una trentina di anni saranno il non plus ultra tra coloro che oggi incensano i diffusori da cinema di qualche decennio fa. :D
Se non ho capito male sei falegname, quindi vestirle come desideri non ti dovrebbe essere difficile.

ginono
Messaggi: 14
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:05

Re: consiglio diffusori per un impiantino vintage

#28 Messaggio da ginono » mercoledì 14 febbraio 2018, 20:50

belle..però un metro di diffusori non riesco, in ogni caso dovrei farmi venire mal di testa con il Behringer anche con queste.
mi chiedevo semplicemente se a colpo d'occhio voi tecnici ritenevate la mia idea di due casse attive + il loro 1 o 2 sub e con la possibilità di effettuare semplici operazioni di correzione acustica poteva essere una strada percorribile.
pazienza grazie a presto

Steinbeck J.
Messaggi: 272
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2015, 12:14

Re: consiglio diffusori per un impiantino vintage

#29 Messaggio da Steinbeck J. » mercoledì 14 febbraio 2018, 23:59

Sicuramente molto più delle casse tutto in uno. Ora ci sono in vendita anche le nuove JBL della serie lsr.
Con i sub separati puoi giocare con le risonanze ambientali, fino a trovare una posizione che ti comoda.
Se non sono jbl, ci sono anche le behringer b2031a con i relativi subwoofer.

Rispondi