Acquisto Giradischi

Moderatore: fileo

Rispondi
Messaggio
Autore
alemace
Messaggi: 48
Iscritto il: giovedì 3 gennaio 2019, 23:07

Acquisto Giradischi

#1 Messaggio da alemace » martedì 15 ottobre 2019, 16:08

Buongiorno a tutti, volevo un parere su due giradischi, il Pioneer plx 1000 e il technics sl1500c. Vorrei fare un up grade al mio vecchio thorens td166mk2 che terrei come giradischi vintage, premetto che non ho pretese audiofile, semplicemente cerco un giradischi che suoni bene senza spendere un capitale. Grazie e buona giornata a tutti. Alessandro

doc elektro
Messaggi: 1275
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 9:33
Località: vicino alla to-sv
Contatta:

Re: Acquisto Giradischi

#2 Messaggio da doc elektro » giovedì 17 ottobre 2019, 13:38

che dire? Finalmente qualcuno che propone una trazione diretta come punto di partenza e non la solita cinghia da stracciatrice.
Inoltre non hai proposto quegli odiosi, orrendi,detestabili oggetti "da arredamento" che sono certi giradischi simili a sculture moderne.

Che dire sono entrambi giradischi fatti per rendere il rapporto "ore suonate/guasti" il più conveniente possibile,inoltre la trazione diretta porta i vantaggi della puleggia (rapidità di accelerazione e stabilità della velocità) senza portarne i difetti (rumore).

Io andrei sul technics,più che altro perchè questi signori hanno sfornato il 1200 che è in grado di bastonare 3/4 delle sculture moderne da riproduzione dischi. Quindi per esperienza.

Per l'anziano signore (se non ricordo male PURTROPPO è a cinghia) una volta riguardata e pulita la parte meccanica (il rischio del grasso incancrenito che blocca tutto è sempre in agguato) e verificato che sia a posto come testina e puntina ,bè può ancora dare discrete soddisfazioni.

Se non altro è TUTTO manuale ed è decisamente silenzioso.

P.S. a casa mia girano ancora pure i BSR! I cd servono solo come bersaglio!
a casa mia si usa ancora il tubo catodico

alemace
Messaggi: 48
Iscritto il: giovedì 3 gennaio 2019, 23:07

Re: Acquisto Giradischi

#3 Messaggio da alemace » giovedì 17 ottobre 2019, 15:57

Anche i ero più per il technics. Viene venduto con una ortofon 2m red mentre il Pioneer costa meno ma viene venduto senza nessuna puntina quindi i prezzi sono equiparabili. Ne approfitto per un'altra domanda. Assocerei il giradischi ad un entry level che ho già in previsione di un futuro upgrade, posseggo un onkyo9030. Avete qualche consiglio per un ampli da stare sotto i 1000 da associare al technics? Possibilmente senza troppe manipoline di bassi alti etc etc e che io non uso, sono un fan del direct! E soprattutto qnt mi cambierebbe la qualità dell'audio un upgrade dell'ampli? Pps. Le mie casse sono delle qacustic

doc elektro
Messaggi: 1275
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 9:33
Località: vicino alla to-sv
Contatta:

Re: Acquisto Giradischi

#4 Messaggio da doc elektro » venerdì 18 ottobre 2019, 6:09

può sembrarti strano ma gli stadi che "magicamente" convertono il segnale basso del giradischi a un valore normale in qualunque amplificatore non sono più di un paio di integrati o una manciata di transistor,per cui ti posso dire solo di guardare lo schema e cercarne uno che abbia lo stadio fono a transistor e non con il solito operazionale.
Poi per carità ci sono anche operazionali più seri ma alla fin fine anche i più incravattati sono comunque rumorosi.

Poi gli stadi che vengono dopo,si ha poco da disquisire sul fatto che possono avere un generatore di corrente costante in più o altre stupidaggini. E magari un integrato che facendo passare attraverso un dispositivo attivo il segnale è 300 volte più rumoroso di un commutatore elettromeccanico. Che non ha componenti attivi.

Se sei un fanatico del "diretto " (siamo italiani e parliamo italiano) basta che trovi un banale pre fono e lo colleghi a un ampli pro. Magari sono un goccio più rumorosi di quelli domestici ma suonano molto più liberi,hanno più muscoli e se si scende a 7,9 ohm non eleggono il papa.
Occhio che però i watt sono "veri" e magari qualche conino potrebbe non reggerli.

A casa mia ci sono controlli di tono,equalizzatore e pure compensazione fisiologica del volume ( il loudness degli anglofoni) ,fidati che per "certa musica" servono.
a casa mia si usa ancora il tubo catodico

Rispondi