Fosi P3: il giusto complemento del V3

Moderatore: fileo

Rispondi
Messaggio
Autore
Mr.Brown
Messaggi: 1
Iscritto il: giovedì 23 novembre 2023, 17:29

Fosi P3: il giusto complemento del V3

#1 Messaggio da Mr.Brown » domenica 26 novembre 2023, 9:25

Breve descrizione del dispositivo
L’apparecchio ha lo stesso chassis del noto V3: nella parte anteriore compaiono i controlli di tono con al centro una manopola del volume che è leggermente più grande. Sul lato sinistro un ingresso cuffia da 3,5 mm e al margine destro l’interruttore di accensione/selettore ingressi. Nella parte posteriore ci sono l’ingresso e l’uscita RCA più un’uscita ausiliaria da 3,5 mm, l’ingresso bluetooth (che vanta protocolli di trasmissione più avanzati qualitativamente). Per ultimo l’ingresso dell’alimentatore a 12V. Sulla parte superiore trovano posto le due valvole amplificatrici fornite nella confezione

Configurazione
Ho utilizzato la seguente configurazione pre P3 – amp V3 – notebook con file audio in HR (decodificati da un convertitore Amazon)- smartphone Xiaomi 11i per trasmissione bluetooth – diffusori DIY (woofer 14” Heco + tweeter Philips , crossover Philips a due vie – impedenza 4 ohm)
photo_2023-11-21_20-05-51.jpg
photo_2023-11-21_20-05-51.jpg (200.14 KiB) Visto 3043 volte
Sorgenti e prova di ascolto
Sorgente bluetooth: file audio da Amazon music. Dopo aver regolato opportunamente il livello di uscita audio del telefono la resa è di buon livello con dinamica accettabile, considerando che i file non sono trasmessi in HD (sorgente Amazon music prime).
Sorgente digitale notebook (file audio HD a 48KHz e 96KHz decodificati tramite estrattore audio Amazon): l’ascolto è davvero godibile con dinamica molto buona, passaggi di musica classica molto puliti, silenziosi e corposi nei pieni orchestrali.
Nella musica pop e rock le voci sono molto distinguibili e anche alzando il livello gli altoparlanti forniscono una potenza sonora notevole con una discreta ricostruzione della scena sonora. Riesco ad ascoltare fino a ¾ di volume del P3 (volume V3 a max) raggiungendo un livello sonoro davvero elevato senza segni udibili di distorsione.
Anche in cuffia l’ascolto è godibile anche se preferisco la pressione sonora fisica che viene fuori dai diffusori acustici.
photo_2023-11-21_20-21-58.jpg
photo_2023-11-21_20-21-58.jpg (176.4 KiB) Visto 3043 volte
Mi chiedo… ma le valvole cosa migliorano realmente? Ed allora passo alla prova estrema… spengo il P3, estraggo le valvole e riaccendo per ascoltare l’impianto privato delle valvole: il livello sonoro appare ridotto, anche la dinamica appare ridimensionata. Il suono rimane pulito ma secco e neutro, come se mancasse quel colore che regala piacere ed emozione all’ascolto
photo_2023-11-21_20-25-23.jpg
photo_2023-11-21_20-25-23.jpg (167.47 KiB) Visto 3043 volte
Conclusioni (pro e contro)
Se dovessi dare un voto darei 8/10 a questo P3… perchè?
˅ E’ sicuramente un buon apparecchio, solido e ben costruito
˅ Mostra valide prestazioni sonore: aggiunge brio e scena sonora all’ascolto
˅ Le valvole risultano davvero efficaci nella resa del dispositivo
˅ Preferirei qualche ingresso RCA in più spostando la parte digitale bluetooth in un eventuale DAC D3 dedicato (stesso case del P3 e V3) che provveda a “trattare” tutte le fonti di natura digitale (PC – ingresso ottico, spdf, bluetooth). Magari Fosi sta già pensando ad una soluzione del genere.
In definitiva è un valido prodotto che migliora la qualità di ascolto: consigliato

Rispondi